lunedì 24 aprile 2017

La grande evoluzione informativa......


Il momento angolare è una quantità vettoriale che rende conto della rotazione dello spazio in un corpo massivo. Nella fisica che guarda agli atomi come rotazioni di un fluido comprimibile definito campo unificato, il momento angolare rappresenta la quantità di spazio curvato all'interno dell'atomo. Infatti  dall’effetto  Biefield-Brown si comprende come la carica negativa delle nuvole elettroniche non sono altro che il flusso di campo che rifluisce nel centro o nucleo. Questa rappresentazione, alla base del meccanismo del fotone, ci fa capire come l'’ammontare di energia luminosa nel nucleo atomico è funzione diretta di quanto campo vi si muove all’interno;  possiamo dunque misurare la quantità di campo che entra nel nucleo come una funzione del momento angolare. La geometria del campo gravitazionale è dunque funzione della velocità di rotazione di un sistema. Ogni sistema dunque è più forte gravitazionalmente a seconda della densità di campo che è in grado di contenere. Questa densità in pacchetti luminosi è una funzione della quantità informativa che un sistema è in grado di contenere. Applicando questo meccanismo al sistema solare sappiamo ad esempio che la relazione tra il Sole e pianeti mostra  l’emissione totale di energia del Sole in relazione diretta con la quantità di movimento di pianeti, lune, comete e altra materia circostante. Questo movimento rappresenta quanto un 'onda eterica destrosa e una sinistrosa, le forme principali di energia eterica, scorre all’interno di ogni singolo oggetto. Lo spostamento del Sole in un area a più alta densità porta dunque ad un naturale aumento di densità eterica contenuta in un oggetto, che equivale a dire un aumento della densità informativa e dell'evoluzione. Applicando l'equazione ER=EPR alla registrazione informativa, possiamo dedurre che il Sole è una guida d'onda per l'evoluzione locale del pianeta. I cicli solari sono dunque un meccanismo da rivalutare in funzione dell'evoluzione di ogni specie. La funzione di compressione informativa è la spinta alla ricerca che ogni filosofo ha sempre avuto, ma anche una funzione gravitazionale, quindi possiamo dedurre che l'aumento di densità corrisponda parimenti all'aumento della gravità spirituale........