martedì 9 agosto 2016

Il buco universale: l'osservatore

Gli esperimenti con gli specchi di Kozyrev mostrano un particolare fondamentale della creazione.


Kozyrev aveva ideato degli esperimenti riproducibili che provavano l’esistenza  di un “campo torsionale di energia” che va oltre l’elettromagnetismo e la gravità, che viaggia molto  più velocemente della luce. Gli altri scienziati, tra cui Einstein, lo hanno chiamato “etere”.  Altri lo chiamano “energia di punto zero”. All’interno di questo “flusso del tempo” il passato, il presente e il futuro esistono simultaneamente e in ogni luogo. Questa scoperta sarebbe la base per spiegare scientificamente tutti i fenomeni psichici. Negli ultimi trent’anni gli scienziati Trofimov e Kaznacheev hanno sviluppato delle sperimentazioni per dare delle spiegazioni pratiche riuscendo a fare delle scoperte sorprendenti.

trofimovIl primo veniva chiamato “Specchi di Kozyrev” , rifletteva l’energia del pensiero (che esiste entro il “flusso del tempo”) facendola ritornare al pensatore. Questi apparati, inventati da Kozyrev, danno accesso a stati alterati di coscienza, compresa la non linearità del tempo, in modo simile ad un profondo stato meditativo. Il lavoro di Trofimov  consisteva in esperimenti di “visione a distanza” sia attraverso la distanza fisica che temporale. Essi hanno riscontrato che i risultati sono più positivi quando il “mittente” si trova all’estremo nord, dove il campo elettromagnetico è meno potente. Così hanno inventato un secondo apparato che protegge un soggetto sperimentatore dagli effetti del campo elettromagnetico locale. All’interno di questo apparato, i soggetti possono accedere in modo affidabile a tutti i luoghi e al tempo, passato presente e futuro in modo istantaneo. Le caratteristiche costruttive per questi apparati sono pubblicati in pubblicazioni scientifiche russe.
Tra le conclusioni a cui sono arrivati Trofimov e Kaznacheev ci sono :
  • Il campo elettromagnetico del nostro pianeta è in realtà il “velo” che filtra il tempo e lo spazio per dare luogo alla nostra realtà Newtoniana quotidiana e ci permette di avere l’esperienza umana del tempo lineare.
  • In assenza di un campo elettromagnetico, abbiamo accesso ad un campo energetico di “località istantanea” che sta alla base della nostra realtà.
  • Che l’effetto limitante del campo elettromagnetico di un individuo è influenzato dall’ammontare dell’attività elettromagnetica solare che si è verificata quando la persona era nell’utero.
  • Che una volta che una persona ha accesso a questi stati, la sua coscienza viene migliorata.
L’implicazione è che il minestrone globale elettromagnetico prodotto da telefoni cellulari, radio, televisioni e apparecchi elettrici in realtà impedisce la nostra innata capacità di comunicare. L’ulteriore implicazione è che è possibile ora produrre meccanicamente un’espansione della coscienza umana, il che solleva la grande questione etica di come questi apparati possano essere usati per averne beneficio.

Questi esperimenti dimostrano una cosa fondamentale:

L'effetto di torsione del campo crea l'osservatore.
L'attenzione è l'effetto di campo di coerenza che si comprime nella spirale di torsione.

Questo concetto è semplice se il punto focale di campo che fa da perno e da attrattore è la direzione di scorrimento delle pareti della torsione, semplicemente l'effetto dell'osservatore è creato proprio dal movimento delle pareti nel punto focale.



Il meccanismo fondamentale per l'auto-consapevolezza è la centratura di campo. Gli occhi si comportano come un buco nero, ma il vero orizzonte degli eventi è la torsione di campo del vostro processo di compressione. Li viene risucchiata l'informazione. Per comprimerla bisogna che sia smistata coerentemente altrimenti l'interferenza crea carica elettrica polarizzata e quindi attrito. 
Questa è la soluzione al caos, all'entropia e al perché i sistemi biologici sono in grado di smistare il caos e l'interferenza distruttiva. 
Gli specchi mostrano come il processo sia ripetibile anche attraverso la riflessione di campo creata da una parete curva di alluminio. 
Il ripiegamento della curva del campo personale, ha bisogno di lunghezze adeguate  per non decadere. 
Non lasciate decadere il vostro campo quindi............

venerdì 5 agosto 2016

Super corso

A settembre un corso interamente dedicato alla funzionalità del campo, alle risorse che portano alla coerenza, all'addensamento del proprio campo personale.  Il corso durerà due giorni e ci saranno diversi tipi di nozioni. Per info e prezzi si prega di chiamare segreteria@neom.it .
Spero che tutte le vostre curiosità possano essere risolte, a presto.





La fisica quantistica dice che il principio che accomuna tutto ciò che esiste è il campo unificato.  Lo stesso che la spiritualità chiama Dio, vera natura della mente, Sé, Infinito Amore. 
L’universo è fatto di onde di luce; l’unico angolo in cui un'onda può rientrare su se stessa è la spirale PHI. PHI é la misura aurea che l’onda deve imparare per divenire coerente. PHI è la misura dell’amore. Detto in altre parole l’onda deve imparare ad amare per accelerare oltre la velocità della luce e "sfondare il presente'' ritornando all’Unità, al campo unificato. Comprendendo il funzionamento delle onde sarà possibile meglio conoscere l’essere umano. Infatti l’interpretazione di come il campo funzioni è la soluzione alla gravità e al funzionamento sottile della vita.
Il meccanismo che l'universo usa per costruire è lo stesso identico meccanismo usato dalla mente per essere auto consapevole. In questo corso vedremo i collegamenti pratici e tecnici sul raggiungimento della coerenza di campo, fine ultimo e soluzione al principio chiamato vita. Contemporaneamente alla spiegazione dal punto di vista della fisica quantistica vedremo come gli insegnamenti di saggezza antichi dicano la stessa cosa.
Carlotta e Riccardo guideranno i partecipanti anche attraverso esperienze pratiche che permettono di comprendere in modo approfondito le tematiche trattate.
Padova 24/25 settembre.



Extra:

Il principio che accomuna tutto ciò che esiste è il campo unificato.
Le leggi di compressione olografica e naturale sono il meccanismo base per trovare la soluzione all'innestamento nel puro principio. La struttura di campo racchiude i meccanismi di costruzione basati sulla trazione e il ripiegamento dello stesso. La formazione base di questa dinamica racchiude la geometria platonica come onda stazionaria; In pratica l'universo è fatto di onde. L'interpretazione di come il campo funzioni è la soluzione alla gravità e al funzionamento sottile della vita. Il meccanismo che l'universo usa per costruire è lo stesso identico meccanismo usato dalla mente per essere auto consapevole. In questo corso vedremo i collegamenti pratici e tecnici sul raggiungimento della coerenza di campo, fine ultimo e soluzione al principio chiamato vita. La compressione di campo infatti corrisponde all'addensamento di carica che è anche densità luminosa.
In un universo fatto di onde ed energia l'unico contesto disarmonico e caotico è la non corretta spaziatura delle onde. Imparare la corretta spaziatura delle onde consente di rilasciare ogni nodo energetico al corretto vibrare di energia. La fisica attuale ci consente di capire come fanno le onde a processare dati a partire da un campo unificato.
 Le discipline che portano alla coerenza un'onda saranno quindi seguite come principio di equilibrio. Siete nervosi, poi diventate consapevoli di essere nervosi, quindi diventate consapevoli di essere consapevoli di essere nervosi. Ogni volta che riuscite ad uscire dallo stato avete guadagnato prospettiva sul nervosismo e sulla sua comprensione. Il risultato è che la vostra direzione o rotazione è più saldamente nelle vostre mani. L'universo è fatto di onde o vibrazioni, la capacità di un'onda di estrarsi dal suo giro si chiama auto-potenziamento. Nel caso della mente la chiameremo consapevolezza. La frattalità dell'onda di uscire sempre più dettagliatamente da se stessa la rende densa di informazione, quindi super consapevole. L'unico angolo in cui un'onda può rientrare su se stessa è la spirale PHI. La capacità di rendervi consapevoli dell'immagine di voi stessi vi rende quindi più stabili e potenziati. Questo meccanismo è all'opera nella capacità mentali ogni giorno su qualsiasi cosa. Uscire da una bolla olografica non è possibile se non dall'alto tramite l'accelerazione vibrazionale. Così, la mente che è convinta della sua origine ha ancora bisogno di aumentare la sua consapevolezza. Un'onda corta trova la sua estensione nell'innestamento nell'onda lunga, che in termini pratici potrebbe voler dire diventare consapevoli di non essere solo "uomini". La disciplina di pensiero in fondo nasconde risorse insospettabili legate alla frattalità dell'informazione. Imparare la disciplina frattale nella propria consapevolezza significa collegarsi immediatamente con l'estensione d'onda mentale chiamata iper-comunicazione. Lo spazio è un grande hard-drive, quindi più che un iper-comunicazione potremmo chiamarla iper-download. Le capacità della mente di divenire auto-consapevole sono innate basta solo cercarle. A voi la scelta........, cercare le discipline utili a trovare la vostra beatitudine equivale ad auto-potenziarsi.

mercoledì 3 agosto 2016

A spasso tra le onde.

In fisica l'unica definizione di massa è l'inerzia. In un campo unificato la differenziazione di leggi e oggetti è dovuta alla coniugazione di fase della vibrazione risonante di un'onda. Il concetto di spazio viene fuori dalla differenza di polarità e densità di campo di ogni singola porzione di campo. Chiamiamo il campo ultimo etere, in questo etere un'onda non coniugata ha andamento lineare distruttiva chiamata comunemente caos. Quando la vibrazione si avvolge attorno ad un asse di risucchio inizia a produrre un cono e la sua dinamica stazionaria diventa eccentrica.
Quando tale onda viene risucchiata in un cerchio inizia ad acquisire una resistenza giroscopica al cambiamento di posizione. Questo fenomeno è la materia. Quando Fuller in punto di morte disse niente tocca niente voleva dire che l'unico concetto di tocco è in realtà una repulsione gravitazionale o elettromagnetica. Dunque il movimento in cerchio dell'etere crea la materia, ma ne è anche l'unica fonte di mantenimento. Qualsiasi oggetto deve dunque assorbire e rilasciare l'etere per tenersi in fase e quindi esistere. Questo scorrere dovuto alla differente densità eterica nonchè alla diversa geometria è lo scorrere continuo dell'universo che quando si comprime in un cono crea la gravità. Il peso, la salute e molto altro dipendono, quindi dal ripiegamento eterico che spinge sul vostro cono resistente al cambiamento. Tuttavia quando le onde si coniugano in fase in un cono iniziano a creare l'effetto di attrazione tipico del monopolio magnetico. Così, l'universo inizia ad avere un'attrattore che diventa la legge della risonanza. I monopoli simili si attraggono, gli altri si respingono. L'effetto gravità che tiene a distanza i pianeti è dovuto al campo torsionale del pianeta. Ora che sapete che siete fatti d'infinito la vostra vita va meglio?