Passa ai contenuti principali

Post

In primo piano

Portali energetici o punti x una ricerca della Nasa ne conferma l'esistenza.

  Uno dei temi preferiti della fantascienza è "il portale", un'apertura straordinaria nello spazio o nel tempo che collega i viaggiatori a regni lontani. Un buon portale è una scorciatoia, una guida, una porta verso l'ignoto.   Ora si scopre che esistono e un ricercatore finanziato dalla NASA presso l'Università dell'Iowa ha capito come trovarli. "Li chiamiamo punti X o regioni di diffusione di elettroni", spiega il fisico del plasma Jack Scudder dell'Università dello Iowa. "Sono luoghi in cui il campo magnetico della Terra si collega al campo magnetico del Sole, creando un percorso ininterrotto che porta dal nostro pianeta all'atmosfera del Sole a 93 milioni di miglia di distanza". Le osservazioni della sonda spaziale THEMIS della NASA e delle sonde europee a grappolo suggeriscono che questi portali magnetici si aprono e si chiudono dozzine di volte al giorno. Si trovano tipicamente a poche decine di migliaia di chilometri dalla Te

Ultimi post

Il Sole si risveglia? impara a meditare....

Speciale : relazioni geometriche e gravità quantistica una nuova visione della realtà con effetti quantistici su scala macroscopica...

Il potenziale della mente: il Dèjà vù

La gravità quantistica obbedisce alle stesse leggi del DNA

Time entangled

Rapporto reciproco tra Sole Terra Uomo

La scienza dice che si può viaggiare più veloce della luce? Sai che novità......

L'osservatore