mercoledì 25 aprile 2018

Q G R: la geometria dello spazio e del tempo

Una volta trovato il codice tutti elaborano nuove teorie simili..............................


E se il tessuto dello spazio e del tempo non fosse composto da stringhe monodimensionali o dall’energia per come la conosciamo, ma fosse un codice o linguaggio generato dalla proiezione geometrica?
Il gruppo “Quantum Gravity Research” è un team di Los Angeles, che unisce matematici e fisici per sviluppare un quadro teorico che generi una teoria di gravità quantistica che chiamano teoria dell’emergenza. Essa è ancora ai primi stadi di sviluppo e ha lo scopo di unificare, attraverso rigore matematico e scientifico, la teoria della Relatività, della meccanica quantistica e della coscienza. Il film è presentato in linguaggio semplificato e spiega i punti principali della teoria dell’emergenza, della meccanica quantistica e della fisica digitale, tuttavia potete trovare documenti più specifici nel nostro sito web.
Tony Smith: La fisica dell’E8, dalle Piramidi ad oggi
Tony Smith ha lavorato sulla fisica relativa al Gruppo di Lie E8 per anni e questo è un filmato in cui discute la sua ricerca.
Secondo il fisico Antony Garrett Lisi l’universo ha una forma grafica ben precisa che si avvicina enormemente a quella di un mandala…
Rispose Stephen Hawking a chi gli chiedeva quale, tra tutte le cosmologie concepite dagli scienziati nell’ultimo mezzo secolo, fosse quella vera: «Lo sono tutte». Una delle più antiche e universali, concepita da chissà chi, è senz’altro l’armonioso Mandala. Il più antico sin qui conosciuto è una “ruota solare” paleolitica scoperta nell’Africa del sud. Il più nuovo è quello del fisico teoretico Antony Garrett Lisi. «L’universo potrebbe avere una forma grafica precisa». Questo afferma Antony Garrett Lisi fisico “singolare” che da qualche mese fa parlare di se. E se c’è l’ha, quanto è vero il suo modello unificato – è quella di un Mandala. Della serie: i tibetani la sanno lunga? Fin troppo, sono convinti i cinesi!
Lisi, però, l’ha chiamato E8, come lo schema matematico a cui si rifà il suo modello. Si tratta di una “struttura” di 248 punti che incorpora le simmetrie di una geometria a 57 dimensioni ed è esso stesso a 248 dimensioni, della serie sembra tondo, ma ha 248 lati, come il più fine dei diamanti. Ecco come lo definisce Garrett: «Quello che sono riuscito a fare è descrivere tutte quelle particelle, includendo la gravità, quali parti di un singolo campo, con un singolo calibro di ragruppamento. E successivamente, ho scoperto che questo calibro è l’E8, forse una delle più belle strutture in matematica». Di fatto a rendere semplice la sua teoria del tutto è l’impiego di una sola dimensione temporale e tre spaziali, una cosina semplice dal punto di vista matematico. Detto così è roba che capiscono in pochi e quindi, a maggior ragione, seguendo l’intuito, conviene andare a veder meglio che cosa si dice sul mandala.
Dicesi Mandala… Secondo Wiki (non mia sorella, ma wikipedia): “è una parola che in sanscrito significa cerchio o ciclo. È associata alla cultura veda (vedi RigVeda, scritture che risalgono alla notte tempi), e molto assai a quella tibetana (aggiungo io). Il termine Mandala è usato anche per indicare un disegno composto dall’associazione di diverse figure geometriche, le più usate delle quali sono il punto, il triangolo, il cerchio ed il quadrato”. Se si guardano le animazioni della teoria del surfista – sport che Garrett preferisce a quelli solitamente adottati nei laboratori accademici – come appaiono sul video del New Scientist, non si può che rimanere affascinati. Elettroni, protoni, neutrini, quark e antiquark sono indicati, guarda caso, da piccoli triangoli e cerchi di colori diversi che, in una elegante quanto ordinata danza, si scompongono e ricompongono in quella che potrebbe essere, secondo Lee Smolin del Perimeter Institute for Theoretical Physics in Canada, “l’intuizione favolosa”.
Tratto da L’universo è un mandala di Elsa Nityama Masetti pubblicato su Scienza e Conoscenza n.24.

martedì 24 aprile 2018

Il rapporto di recente pubblicazione esamina i modelli di frequenza EMF favorevoli e sfavorevoli nel cancro

Tramite Resonance Project





In una recente pubblicazione sul Journal of Cancer Therapy Dr. Dirk Meijer e Hans Geesink, che erano precedentemente presenti in un post di RSF riguardo alla loro pubblicazione su come la coscienza nell'universo è invariante in scala e implica un orizzonte di eventi del cervello umano , descrivere una panoramica sistematica delle frequenze elettromagnetiche (EM) che influenzano i processi di cancro ed esaminare i meccanismi biomolecolari e biofisici che possono svolgere un ruolo nell'ampio spettro delle eziologie tumorali.
Lo studio rileva bande discrete di frequenze elettromagnetiche correlate alla soppressione del cancro e intervalli di frequenza discreti che promuovono la formazione di neoplasie, come descritto nel documento "carcinogenesi si inserisce in uno schema di frequenza delle onde EM in cui si verifica una graduale perdita dell'organizzazione cellulare".
Come potenziale trattamento terapeutico, Meijer e Geesink descrivono come la carcinogenesi possa essere inibita dall'esposizione adeguata a frequenze elettromagnetiche coerenti. L'introduzione di frequenze EM specifiche che rientrano in quelle che i ricercatori chiamano frequenze di campo elettromagnetico coerenti, identificate tramite una meta-analisi di 123 diversi studi biomedici che riportano gli effetti dell'esposizione EM, mostrano un modello frattale di 12 bande anti-cancro e 12 bande di promozione del cancro all'interno della gamma EM studiata.
Le frequenze di campo elettromagnetico coerenti sono così denominate a causa del loro effetto benefico sul sistema biologico, per cui sembra che la loro risonanza costruttiva con le macromolecole nel sistema cellulare stabilizzino e addirittura invertano il funzionamento anormale, come quello osservato nei neoplasmi.
Le frequenze di campo elettromagnetico coerenti stimolano i solitoni / polaroni benefici, che hanno dimostrato di essere coinvolti nella segnalazione macromolecolare e cellulare e sono correlati al meccanismo della condensazione di Fröhlich, inizialmente ipotizzato dal fisico Herbert Fröhlich in cui l'energia vibrazionale è concentrata nella frequenza più bassa modalità vibratoria che induce una forte coerenza quantistica di biomolecole simile alla formazione della condensa di Bose-Einstein o di substrati superconduttori (stato quantico simile al coe- nente osservato in una proteina biologica per la prima volta ). Le frequenze di campo EM coerenti sono quindi ipotizzate per promuovere la formazione di una così forte coerenza quantistica, aumentando la forza e la fedeltà della segnalazione intra- e inter-cellulare, inibendo i malfunzionamenti regolatori che provocano la formazione di cellule cancerose.
ASTRATTO
La carcinogenesi si inserisce in un modello di frequenza delle onde del campo elettromagnetico (EMF), in cui si verifica una graduale perdita dell'organizzazione cellulare. Tale generazione di caratteristiche del cancro può essere inibita dall'esposizione adeguata a frequenze elettromagnetiche coerenti. Tuttavia, il cancro può anche essere iniziato e promosso ad altre frequenze distinte di onde elettromagnetiche. Entrambe le osservazioni sono state rivelate analizzando 100 diversi dati di frequenza EMF riportati in una meta-analisi di 123 diversi studi biomedici pubblicati in precedenza. Le frequenze EM studiate hanno mostrato un modello frattale di 12 frequenze benefiche (anti-cancro) e 12 frequenze dannose (che promuovono il cancro), che formano lo schema centrale di uno spettro EMF autoimmune molto più ampio di attività che inibiscono o promuovono il cancro. Inibire il processo del cancro e persino curare la malattia può quindi essere considerato attraverso l'esposizione al tipo coerente di campi elettromagnetici. La stabilizzazione della malattia può essere compresa dalla risonanza costruttiva delle macromolecole nella cellula cancerosa con le frequenze di campo EMF coerenti esternamente appese, chiamate solitoni / polaroni. Quest'ultimo, ad esempio, è stato dimostrato in precedenza per indurre la riparazione nella conformazione del DNA / RNA e / o nei cambiamenti epigenetici. Il campo della terapia EMF dei tumori è in rapida espansione e i nostri studi possono invitare ulteriori studi sperimentali e clinici in cui sistematicamente vari protocolli di trattamento EMF potrebbero essere applicati, con frequenze combinate e modulate, per ottenere terapie anticancro EMF ancora più efficienti.

mercoledì 11 aprile 2018

La cura con l'onda coniugata in fase

La storia di questo straordinario lavoro iniziò nel 1944 quando Antoine Priore notò alcune arance che erano state lasciate in una stanza accanto ad alcune apparecchiature elettriche. Queste arance sono rimaste allo stato fresco mentre altre non vicine all'impianto elettrico sono diventate marce e putride.


Questa anomalia ha incuriosito il giovane Priore ad esplorare effetti magnetici ed elettromagnetici su varie piante. Uno dei suoi primi esperimenti fu l'esposizione di semi di lenticchie a un campo magnetico di 225 gauss a frequenze elettromagnetiche di 80, 32, 3 e 10 Hertz.

Ciò ha causato una crescita delle lenticchie di 12-15 centimetri rispetto a una crescita di soli 5 centimetri per i controlli non sottoposti allo stesso trattamento. L'effetto si è dimostrato simile per asparagi, tulipani e altre piante. Le uova di gallina furono quindi esposte alle stesse energie che portarono alla schiusa in 19 giorni rispetto ai normali 21 giorni.

È stato segnalato che la macchina è composta da quanto segue:

Un tubo al plasma grande eccitato da 430 V
Un oscillatore a magnetron (9.4 Ghz, 40 Kw di picco), che pulsava per 1 micro-secondi ad una velocità di 1 Khz
Due oscillatori ad alta frequenza (17,6 Mhz e 15,8 Mhz)
Un campo magnetico (1200 G) che confina il plasma e che viene pulsato ad una velocità di 50 volte al minuto. (G = Gauss una misura della forza del campo magnetico)
Il magnetron e i due segnali ad alta frequenza sono miscelati nel plasma in modo che il segnale a 9,4 Ghz sia modulato dai due segnali ad alta frequenza. Il campo magnetico al tavolo, dove si trova il soggetto, è di circa 600 G. È stata inoltre costruita una seconda macchina in grado di produrre un campo magnetico attivo di circa 1200 G

Diversi esperimenti sono stati effettuati. Alcuni di questi sono riassunti di seguito:

1. Un tessuto canceroso è stato innestato su ratti da laboratorio. Ventiquattro ratti di controllo morirono entro 22-30 giorni. In quei ratti che erano stati esposti alle radiazioni del campo magnetico dalla macchina di Priore, il tessuto canceroso era completamente assorbito o, se il trattamento era iniziato dopo che il cancro aveva iniziato a diffondersi, era regredito fino al punto di guarigione totale.

Non sono stati osservati effetti collaterali negativi e non vi è stata alcuna recidiva del tumore.

2. Un ceppo diverso e altamente maligno di tessuto canceroso, la leucemia, che può causare la morte in appena due settimane, è stato innestato su ratti di laboratorio. Ancora una volta, l'esposizione alla radiazione nel campo magnetico ha provocato la completa inibizione della crescita degli innesti cancerogeni, o, se la malattia aveva iniziato a svilupparsi prima dell'inizio del trattamento, alla sua regressione totale.

3. I topi sono stati inoculati con un microscopico parassita del sangue (Trypanosoma equiperdum) che causa insonnia e morte in breve tempo. Il corso dell'esperimento potrebbe essere seguito da vicino analizzando campioni di sangue presi ogni giorno. Tutti gli animali di controllo sono morti entro il quinto giorno. I topi esposti quotidianamente alla radiazione e al campo magnetico sono sopravvissuti (38 su 46 animali) con la completa scomparsa dei parassiti dai loro sistemi.

Hanno anche sviluppato un'immunità specifica per l'ulteriore infezione. Gli animali esposti alcuni giorni prima dell'inoculazione sembravano aver sviluppato un'immunità.

4. I conigli, che sviluppano una malattia cronica quando inoculati con tripanosomi dai quali di solito muoiono dopo diverse settimane, sono stati testati con la radiazione in un campo magnetico con gli stessi risultati positivi sopra descritti.

Una commissione di venti uomini composta da ben noti uomini di scienza, medicina, legge e altri professionisti, aveva iniziato le indagini sulle affermazioni fatte per questa macchina misteriosa. Sono stati in grado di riportare risultati sperimentali, ma non sono stati in grado di fornire una spiegazione del funzionamento dell'apparecchiatura di Priore.

Il governo francese ha fornito finanziamenti per costruire una terza e più potente macchina che costava 3,5 milioni di dollari. Si chiamava M-600 e funzionava per circa una settimana fino a quando un enorme tubo in esso esplose. A causa dell'inflazione dilagante nei primi anni '70, il costo di sostituzione avrebbe superato il milione di dollari, ritenuto troppo alto per continuare il progetto. La ricerca successiva che utilizzava il tessuto canceroso ha prodotto remissioni parziali o totali se esposte a queste energie. Rapporti simili di regressione tumorale sono stati ottenuti da Kenneth McLean con l'uso di un campo magnetico di 3000 gauss o maggiore. Successivi test fatti da Biraben e Delmon usando una forza di campo di 4500 gauss sui tumori T-8 non avevano la minima traccia di remissione. Questo ha dimostrato che c'era ovviamente qualcosa oltre a un campo magnetico al lavoro.

I test effettuati con la macchina Prior sui tessuti cancerosi hanno sempre causato una remissione totale in tutti i tessuti esposti al colore viola dei fiori di pesco emessi dalla macchina. Le macchine di Antoine Priore furono smantellate poco dopo la sua morte nei primi anni '80.

Il tempo dirà se l'umanità è incappata in uno sviluppo scientifico rivoluzionario.

Riferimento: dal sito Web Tom Bearden
Negli anni '60 e '70, in Francia, Antoine Priore ha costruito e testato macchine di guarigione elettromagnetica. Molti degli esperimenti e dei test sono stati fatti da membri prestigiosi dell'Accademia delle Scienze francese. Robert Courrier, capo della sezione di biologia: e Secretaire Perpetuel, introdusse personalmente i sorprendenti risultati di Priore all'Accademia francese. L'operazione della macchina Priore era apparentemente incomprensibile. Molti scienziati francesi ortodossi, alcuni dei quali famosi in tutto il mondo, sono stati indignati per il successo di una macchina del genere, che la scienza non aveva nulla a che fare con "scatole nere". Chiamarono ad alta voce l'inventore per spiegare il meccanismo utilizzato dalla sua macchina, ma l'inventore non avrebbe né potuto spiegare il meccanismo curativo.

Sicuramente Priore sapeva come costruire la macchina e farla funzionare. È discutibile fino ad oggi se qualcuno di Priore comprendesse effettivamente il suo principio di funzionamento. Né l'Accademia francese né Antoine Priore sapevano nulla di coniugazione di fase al momento. In realtà, l'intero mondo occidentale non sapeva nulla della coniugazione di fase negli anni '60, quando Priore stava ottenendo i suoi migliori risultati. A quel tempo, solo i sovietici sapevano delle onde a tempo inverso. Certamente la macchina di Priore era impressionante.

In una provetta contenente un plasma di mercurio e gas neon è stata introdotta un'onda a 9 gigahertz pulsata modulata su una frequenza portante di 17 megahertz. Queste onde sono state prodotte da emettitori radio e magnetroni in presenza di un campo magnetico di 1000 gauss. Gli animali sperimentali furono esposti a questo campo magnetico durante l'irradiazione e la miscela di onde (circa 17) provenienti dal tubo del plasma e che modulavano e cavalcavano il campo magnetico passavano attraverso i corpi degli animali. Tra le altre cose, un plasma può convertire un'onda trasversale in un'onda longitudinale. Inoltre, i plasmi possono produrre onde coniugate in fase (tempo-invertito). L'apparato di Priore produceva un'onda / segnale EM scalare con componenti volutamente strutturate, comprese le onde coniugate in fase.

BeardenBeardenBeardenBearden

Uno dei dispositivi intermedi di Priore. Questo dispositivo ha curato tumori terminali e leucemie in migliaia di animali da laboratorio. (Per gentile concessione di Bob Whitney)

Si può grossolanamente vedere una cellula cancerosa come una normale cellula umana andata "storta" e fuori controllo dal sistema di controllo cellulare principale del corpo. Le cellule cancerose, viste come una sorta di gruppo parassitario separato di cellule, formano un tipo speciale di organismo con il proprio "livello" di controllo del sistema cellulare principale, immerso nel biopotenziale dell'ospite. Uno sottolinea fortemente la rilevanza degli esperimenti epocali del Dr. Robert Becker che dimostrano che le cellule possono essere dedifferenziate e ri-differenziate elettricamente. Questi esperimenti sono forti indicatori che la cellula cancerosa dovrebbe essere in grado di ritornare al suo stato più primitivo quello della cellula normale mediante mezzi elettromagnetici.

Esiste quindi un "delta" elettromagnetico specifico e costante che differenzia l'organismo parassitario "canceroso" dall'organismo cellulare normale-umano. Questo "delta" può essere considerato una sorta di carica costante e complessa strutturata esistente nei nuclei atomici del corpo. È esattamente come se il biopotenziale corporeo fosse stato caricato dai "fotoni della morte" di Kaznacheyev per quella specifica condizione di cancro. Se questo "delta" cancerogeno (che può essere piuttosto un complesso mix di intermodulazioni di onde) o una "trasformazione" di frequenza spostata su una diversa banda di frequenza è coniugato in fase, si ottiene uno schema di frequenza delta di guarigione specifico. Se le repliche di fase coniugate delle specifiche frequenze "delta" di una cellula tumorale vengono immesse nel corpo con quel tumore, la deviazione del sistema di controllo cellulare principale della cellula tumorale sarà "il tempo invertito". Ciò restituirà la cellula tumorale al controllo del proprio sistema di controllo cellulare principale dell'animale. La cellula cancerosa sarà immediatamente distrutta, o ripristinata in una normale cellula dell'animale. Un processo molto simile esiste per quasi tutte le malattie batteriche e agenti infettivi che attaccano il corpo.

I coniugati di fase di "Death Photons" sono "Healing Photons"

Gli esperimenti di Kaznacheyev nell'Unione Sovietica hanno dimostrato che qualsiasi modello cellulare di morte e malattia può essere indotto da uno specifico schema elettromagnetico trasportato su un segnale elettromagnetico, se le cellule bersaglio vengono bombardate con i segnali portanti il ​​portatore di pattern per un certo periodo di tempo. Ciò che non è stato pubblicato sul lavoro di Kaznacheyev è stato il lavoro corrispondente che mostra l'inversione elettromagnetica delle condizioni di morte e malattia cellulare irradiando le colture cellulari malate da repliche di fase coniugate del segnale di induzione che porta il modello.

In termini semplificati, se un'azione nel tempo di inoltro induce una condizione, allora l'inversione temporale di tale azione invertirà la condizione. Il concetto è quasi ridicolmente semplice. L'inversione temporale di un processo di malattia elettromagnetica è un processo di guarigione specifico per quella malattia.

Nel suo dispositivo, Priore ha strutturato internamente i fotoni carrier stessi facendoli motori a vuoto. Egli "coniugò in fase" i suoi motori a vuoto, e poi passò questi motori a tempo rovesciato e attraverso un forte campo magnetico che penetrò a fondo in tutte le cellule dell'organismo biologico da trattare.

I componenti scalari (fotoni strutturati) che rappresentano l'inversione temporale della malattia sono stati assorbiti e riattivati ​​in tutte le cellule, "caricando" i nuclei degli atomi nell'organismo fino a un certo livello dell'esatto "schema di guarigione e inversione".

Nel processo, il pattern / carica di cancro / leucemia distruggeva anche i richiami del cancro o li convertiva in cellule normali a seconda dei casi.

Come un'analogia molto semplificata, il segnale complesso - visto come un'espansione scalare di Fourier - rappresentava uno "stress" contro qualsiasi anomalo sistema di controllo cellulare incontrato e lo restituiva al sistema di controllo cellulare principale del corpo della cellula. Incontrando il normale sistema di controllo in celle normali, ha prodotto zero stress. Incontrando il sistema di controllo anormale nelle cellule tumorali, ha prodotto un notevole stress su di esso, riportandolo al normale sistema di controllo delle cellule normali del corpo. Così ad una cella normale il pattern del segnale di Priore si comportava in qualche modo come un pettine che passava attraverso i capelli.

Nessuna interferenza si è verificata con la cella normale (una cui modello di controllo scalare è bloccato in fase sul sistema di controllo cellulare principale del corpo e in fase con esso). Il segnale di Priore stimolava e "accarezzava" la cellula normale, ma non la feriva affatto.

D'altra parte, il modello di controllo scalare in e di una cellula (cancerosa) anormale è fuori fase con il sistema di controllo cellulare principale del corpo e non è a fase bloccata. Quindi il segnale di Priore ha causato interferenze dirette con il sistema di controllo scalare indipendente della cellula anormale. Lo schema di interferenza costituiva la ricostruzione di energia normale direttamente nella cellula cancerosa, e inoltre bloccava il suo segnale di vita scalare anormale. Ciò ha distrutto la cellula cancerosa con due meccanismi: (1) l'energia fisica è stata accesa direttamente nella cellula anormale, causando un danno meccanico diretto, e (2) la cellula cancerosa, essendo un "osservatore vivente indipendente", aveva il suo canale di vita scalare la sua "mente" primitiva al suo "corpo") si bloccò e si fermò.

Se la cellula cancerosa è stata ripristinata in una cella normale dallo stress del Priore prima di essere distrutta, è diventata solo una normale cellula e lo stress del Priore non ha avuto ulteriori effetti su di esso.

L'effetto è universalmente applicabile. Qualsiasi malattia a base cellulare, biochimica o genetica può essere curata in modo simile.

Il metodo di Priore, per esempio, è stato chiaramente dimostrato in grado di invertire completamente l'intasamento delle arterie con depositi di grasso e di essere in grado di abbassare il livello di colesterolo alla normalità, anche in presenza di un'alimentazione anormalmente elevata di colesterolo. Il suo metodo mostrava anche completa padronanza e cura della malattia del sonno e delle malattie indotte da tripanosoma.

Spesso Priore ha scoperto che ogni cellula del corpo, anche i capelli, devono essere irradiati e trattati ("caricati") con il segnale, perché il modello di malattia era in ogni cellula. Il sistema di controllo cellulare principale è il modello olografico (potenziale substrato con le sue componenti dinamiche e oscillanti) in ciascun componente (ciascun nucleo atomico, quindi in ogni cella).

Ogni livello strutturale del corpo più grande della cellula ha anche il suo modello correlato, o modulazione, sul complesso. Un organismo biologico può rigenerare gli arti persi, ad esempio, se può utilizzare il suo naturale processo di recupero in un modo Priore. Anche se il lavoro di Priore è stato presentato all'Accademia delle Scienze francese da Robert Courrier, il prestigioso responsabile della sezione di biologia, l'Accademia non ha capito il dispositivo e il suo funzionamento. Questo perché gli accademici non sapevano nulla dell'elettromagnetismo scalare e della coniugazione di fase, e la macchina Priore era un dispositivo elettromagnetico scalare che utilizzava la coniugazione di fase.

A metà degli anni '70 finì

Nel 1974, un cambio di governo locale perse Priore i suoi sostenitori del governo. Il suo sostegno e finanziamento sono andati perduti. Ironia della sorte, Priore stava semplicemente completando un apparato di 4 piani capace di irradiare e trattare interi corpi umani. Sarebbe stato in grado di curare il cancro e la leucemia negli esseri umani piuttosto che nei ratti di laboratorio. (Le sue macchine precedenti erano molto più piccole, e solo un piccolo animale poteva essere irradiato in tutto il corpo. In quella macchina, Priore usava una "1amp", una sezione speciale, in cui 17 frequenze specifiche venivano mescolate e modulate sulla portante di 9,4 gigahertz.



Il grande, speciale tubo per la fase di coniugazione della fase del dispositivo gigante di Priore. La macchina finale avrebbe trattato gli umani "tutto il corpo". (Per gentile concessione di Bob Whitney)


L'ultimo dispositivo avrebbe trattato i pazienti umani "tutto il corpo". Il gruppo tappo era al terzo piano del dispositivo. (Per gentile concessione di Bob Whitney)

La macchina era abbastanza grande da irradiare gli umani su tutto il corpo. Doveva essere in grado di curare il cancro e la leucemia in due irradiazioni di cinque minuti, a una settimana dall'assemblaggio di Capping per la cima del gigantesco dispositivo a valvole al plasma di Priore.

Mentre Priore era ancora vivo, con i miei soci ho trascorso quasi due anni della mia vita nel tentativo di portare il dispositivo Priore sul mercato e nel mainstream della ricerca medica e dello sviluppo. Robert Whitney, Frank Golden e Tony Gideon hanno interpretato il ruolo principale, recandosi in Francia e negoziando direttamente con il gruppo Priore e il governo francese. Sono stati ottenuti accordi verbali con il gruppo Priore e con il governo francese. Le macchine dovevano essere costruite, assemblate e testate a Bordeaux. Poi furono smantellati e spediti agli acquirenti grandi laboratori di ricerca e sviluppo medici dove sarebbero stati riassemblati sul posto. Un gruppo di sostenitori facoltosi avrebbe fornito i milioni necessari per finanziare lo sforzo. I contratti finali sono stati disegnati. Misteriosamente, tutti i finanziamenti per il progetto sono stati improvvisamente ritirati. I nostri sostenitori erano "appoggiati" molto duramente e fortemente minacciati. Nulla di ciò che potevamo fare poteva far rivivere il progetto. Priore non ha mai più recuperato i suoi fondi e in seguito è morto. La macchina cadde in disordine e fu smontata.

Tuttavia, la dimostrazione che il segnale richiesto, che può essere invertito nel tempo, può essere prodotto e che scenderà lungo un campo magnetico, per penetrare in ogni cellula e in ogni nucleo atomico del corpo, è già presente nella presente letteratura di fisica rigida, se si sa dove guardare e come interpretare correttamente il lavoro. Il fatto che tali segnali possano invertire quasi tutte le principali condizioni di malattia cellulare del corpo è stato dimostrato anche da Priore e dagli scienziati che hanno lavorato con lui, ed è nella letteratura scientifica francese. La cura del tipo Priore per l'AIDS e altre malattie richiede solo il necessario finanziamento e il personale per essere ricostruito e ristabilito.

In termini semplici, funziona così. Ci sono due meccanismi nel corpo di preoccupazione per il trattamento della malattia e il recupero da malattie e danni. Uno è il sistema immunitario, che è come i soldati sul campo di battaglia. Attacca i "cattivi" (gli invasori) e li distrugge. Dopo una grande battaglia, di solito vince (o moriremmo tutti), e il campo di battaglia è disseminato di residui. Il sistema immunitario ha anche grandi cellule "scavenger" quando poi entrano e "ripuliscono i residui". Successivamente, la funzione del sistema immunitario è finita. Non "cura" nulla, nemmeno le sue cellule danneggiate.

L'attuale sistema di "guarigione" nel corpo è il sistema rigenerativo cellulare, mal studiato, e in effetti studiato per lo più da Becker. Questo è un sistema elettromagnetico, ma di un tipo raro non utilizzato nei nostri comuni sistemi di alimentazione, sistemi di comunicazione, ecc. Invece di utilizzare le onde EM trasversali comuni, questo sistema utilizza onde EM longitudinali e onde EM polarizzate nel tempo. Ugh! Un'onda EM polarizzata nel tempo è una corrente di energia nel dominio del tempo, e la base di ciò appare in una teoria fisica molto moderna chiamata teoria dei campi quantistici. Ci siamo introdotti a fotoni polarizzati nel tempo, per esempio. Il modo più semplice per "visualizzare" un'oscillazione polarizzata nel tempo è che, invece di oscillare l'energia nello spazio, l'onda oscilla solo un po 'la velocità del flusso del tempo. Quindi, per così dire, è una "compressione e rarefazione della velocità locale del flusso del tempo".

Comunque, proprio come i sistemi biologici usavano elettromagnetismo, modulazione di frequenza, modulazione di ampiezza, ecc. Per eoni prima che Maxwell finalmente unisse magnetismo ed elettricità, ha anche usato questo tipo di elettrodinamica "nascosta" nel dominio del tempo fin dall'inizio. Infatti, lo usa per curare le cellule danneggiate, ecc. Funziona in questo modo:

Dopo che i russi informarono gli scienziati del Lawrence Livermore Laboratory nel 1972 su uno strano tipo di onda elettromagnetica che sarebbe improvvisamente comparsa negli esperimenti e "ristabilire l'ordine", l'ottica moderna coniugata in fase era nata. In termini estremamente semplici, si supponga di "spremere" (pompare) una piccola particella di massa non lineare con onde EM di energia spaziale (normale) a determinate frequenze, quindi "solleticare" la massa ritmicamente spremuta con una piccola onda EM separata che si introduce . Stranamente, l'energia delle onde "pompanti" si trasformerà in una strana ondata di "backwards journey" o "crawfish" che ricalca il percorso seguito dalla piccola onda di input. In breve, questa strana onda "tempo-invertita" in essenza è in grandezza una frazione o amplificazione dell'onda d'ingresso, e si propaga di nuovo lungo il percorso preso dall'onda d'ingresso - anche se l'onda d'ingresso stessa è già "andata" !

Quindi, con il pompaggio NORMALE con energia spaziale, creiamo un'onda di energia spaziale a inversione temporale amplificata che inverte qualsiasi onda d'ingresso.

Ecco la magia nel processo Priore: se pompiamo (spremiamo ritmicamente) una cellula vivente nel dominio TIME, pompiamo ogni parte e punto di esso simultaneamente. Quindi produciamo un'onda di "inversione del tempo" amplificata su ciascuna parte dell'energia di massa che comprende la cellula. La cosa miracolosa è che poi "invertiamo il tempo" precisamente l'intera cellula e tutte le sue parti compresa la genetica stessa - tornando indietro lungo il percorso precedente nel tempo in cui la cellula ha assunto i cambiamenti, come malattie e danni! Non solo possiamo amplificare e temporizzare l'energia in una normale onda EM, ma ora possiamo anche amplificare (abbreviare il tempo richiesto per cambiare) e invertire il tempo dell'energia che comprende una massa vivente. Possiamo gradualmente invertire la cellula danneggiata o malata in una condizione fisica precedente, prima che il danno o la malattia fosse lì! La cellula stessa gradualmente cambia fisicamente.

Questo è il meccanismo di base, scoperto da questo ricercatore, che ogni sistema biologico vivente utilizza per guarire se stesso. Questo è il meccanismo finale che Becker ha così ardentemente cercato e avvicinato così da vicino nel suo lavoro epocale, e questo è il meccanismo che è stato responsabile delle straordinarie cure ottenute dal team Priore in Francia negli anni '60 e nei primi anni '70. Mi ci sono voluti 14 anni per decifrare quel meccanismo, così semplicemente spiegato sopra.

In ogni caso, il corpo invecchia solo perché gradualmente il sistema di rigenerazione cellulare si deteriora un po ', e quindi non può più ripristinare completamente le cellule a pieno vigore giovanile. Il processo di invecchiamento stesso può anche essere invertito e "curato" esattamente nello stesso processo. Sottolineiamo che tutto il trattamento fa accelerare e migliorare il meccanismo di guarigione naturale del corpo umano, che ancora non appare nella nostra scienza medica, perché il tipo di elettrodinamica utilizzata dal processo di guarigione del corpo non è stato nemmeno applicato (e raramente anche studiato ) da scienziati medici occidentali.

Una base teorica rigorosa per quanto precede può ora essere stabilita dal lavoro pionieristico di elettrodinamica avanzata di alcuni grandi pionieri, come Evans e Barrett. L'elettrodinamica che ne risulta è in effetti una teoria di campo unificata, che viene ora mostrata da quei ricercatori. In particolare, la magnifica elettrodinamica di simmetria O (3) avanzata da Evans si è "incontrata nel mezzo" con la teoria unificata di Sachs, e quindi la teoria combinata di Sachs-Evans è ora in grado di modellare e spiegare pienamente i meccanismi coinvolti.

Eppure la nostra comunità scientifica rimane ostile alla nozione stessa di guarigione elettromagnetica, anche se il meccanismo di guarigione naturale usato in tutti i sistemi biologici è puramente elettrodinamico, sebbene una forma insolita di elettrodinamica che gli scienziati medici non studiano. Ho anche trovato un modo indipendente per accelerare notevolmente il metodo Priore, e poi ho scoperto in seguito che i ricercatori francesi avevano scoperto in precedenza questo meccanismo, senza per niente comprenderlo. Ciononostante, lo hanno dimostrato per la prima volta. Nel metodo Priore, si deve irradiare l'intero corpo del paziente (o soggetto animale) con onde EM longitudinali, fatte da plasmi, ecc. Priore incorpora queste onde in increspati trasportatori di campi magnetici, per garantire che il midollo osseo più profondo sia penetrato e esposto alle radiazioni non ionizzanti. L'irradiazione con onde longitudinali stimola il corpo a produrre un po 'più di onde "a pompa" polarizzate nel tempo, quindi raggiunge un certo "pompaggio" del tipo richiesto nelle cellule viventi. Ciò si traduce in "inversione temporale" delle cellule danneggiate di nuovo in salute; in breve, un processo di guarigione naturale accelerato.

Nel nuovo metodo, se lo spettro esatto della radiazione EM da un corpo malato o cellulare danneggiato viene catturato e amplificato, e quindi reimmesso nel corpo, si scopre che si verifica un processo molto strano. Immagina di avere una grande nave con oblò e in quella nave ci sono molti processi dinamici che emettono luce, ecc. La luce si riflette da molte cose nella nave, ma alla fine emerge dagli oblò. Ora immagina di poter ricollocare in una luce più forte precisamente anti-parallela alla luce emergente, esattamente della stessa frequenza, forma d'onda, patterning, ecc. Tutta quell'energia luminosa amplificata ora viaggerebbe all'indietro attraverso tutti quei (presunti) percorsi di riflessione, e tornare indietro a tutti i processi originali. Ma l'energia che arriva è maggiore rispetto all'energia emergente in corso, quindi i processi vengono "invertiti" a un precedente stato operativo.

In breve, l'effetto "oblò" utilizza solo la normale radiazione EM, ma con precisione e misura molto accurata e su misura. Eppure genererà anche lo stesso dominio del tempo che si riversa in tutte le profonde interazioni del corpo, in ogni cellula e in ogni parte di esso. In breve, otteniamo un'inversione di tempo diretta e molto rapida di tutti quei processi fisici.

Questo metodo è molto drammatico e molto veloce (meno di un minuto di irraggiamento). Agonizza anche il paziente durante l'irradiazione (è stato fatto di nascosto sui cani, ad esempio da un ricercatore che nasconde sapientemente la sua identità) e ringiovanisce un pastore tedesco anziano e storpio.

Tutto ciò, opportunamente finanziato con un grande team scientifico accuratamente selezionato, può fornire una nuova terapia medica rivoluzionaria. Non ci sono cose come "agenti patogeni resistenti" al processo; tutto è energia di massa e viene semplicemente tirato fuori da lì. In effetti, lo scambio tra il patogeno e il sistema immunitario dell'ospite, dove il patogeno è finalmente riuscito a ingannare o evitare il sistema immunitario (come nell'AIDS), viene anch'esso invertito, e anche il sistema immunitario viene ripristinato in pieno vigore. Il risultato è che il sistema immunitario ora riconosce di nuovo i patogeni completamente e li segue energicamente. In breve, il corpo è di nuovo in grado di utilizzare nuovamente il suo pieno potere di guarigione contro l'organismo "resistente", annullando completamente l'"inganno" che è stato ottenuto dall'agente patogeno.

Ma questa scienza non nascerà mai dalla comunità scientifica ufficiale, perché coloro che controllano i fondi per la ricerca semplicemente non lo permetteranno. Richiederà un gruppo privato o una persona facoltosa privata per finanziare la ricerca necessaria per farlo. Speriamo che venga il giorno in cui i fondi saranno disponibili, e poi potremo finalmente sviluppare una scienza della guarigione totale, per sostituire e aumentare la scienza medica attuale di tagliare, bruciare, uccidere e vaccinare.

In risposta a un'ulteriore domanda su questo argomento, il Dr. Bearden risponde:

Non conosco altro riferimento al tempo che inverte le celle elettromagneticamente rispetto alle mie carte. In biologia, il cambiamento di una cella in uno stato precedente o "più primitivo" è chiamato dedifferenziazione. Il cambiamento di una cella "avanti" o in uno stato "più specializzato" è chiamato "differenziazione". Quindi il cambiamento della cellula in uno stato più primitivo o in uno stato più specializzato è ben noto.

Un'altra area coinvolta è la rigenerazione cellulare. Il lavoro di Robert Becker è probabilmente l'esempio migliore e più avanzato dello stato dell'arte dello studio che è stato fatto del "sistema di rigenerazione cellulare", in particolare dal punto di vista di indurre cambiamenti in esso con mezzi elettromagnetici. Becker, a mio parere, indusse gli effetti di coniugazione di fase, ma durante gran parte del suo lavoro (all'inizio degli anni '60) l'ottica coniugata in fase moderna non era nemmeno nata. Alla fine è stato avviato dopo che i ricercatori russi hanno informato i ricercatori statunitensi del Lawrence Livermore National Laboratory di una strana ondata di EM in reazioni che sarebbero tornate indietro e avrebbero "ristabilito l'ordine" nei processi disordinati. Anche allora, in realtà non andò bene fino al 1979 o al 1980, fatta eccezione per una manciata di ricercatori statunitensi come Yariv e Fisher. Quindi il lavoro di Becker usava l'elettromagnetismo EM, senza la parte coniugata alla fase della teoria, ma il suo lavoro mostrava alcuni degli effetti. Certamente è stato in grado di stimolare la rigenerazione o la parziale rigenerazione degli arti in alcune specie di test.

Come un altro problema, anche l'elettromagnetismo coniugato in fase di fase attuale non si occupa di invertire l'energia di massa stessa, in modo che la massa sia "invertita nel tempo". Invece, riguarda solo la formazione di una replica invertita nel tempo di un'onda d'ingresso (come nel caso della miscelazione a 4 onde). La bellezza del processo è che le due onde "a pompa" opposte aggiungono energia all'onda di replica del coniugato di fase che nasce in risposta all'onda di stimolo (chiamata onda "segnale"). Quindi l'onda a inversione temporale risultante potrebbe avere una maggiore energia rispetto al modo in cui lo stimolo reagiva. Ma alcune delle caratteristiche sono più interessanti. L'onda di inversione del tempo stimolata "viaggerà" o riapparirà lungo lo spazio lungo il percorso esatto, punto per punto, che lo stimolo o l'onda di ingresso hanno preso quando è entrato. (Questo è il caso più semplice: è possibile forzare il ha emesso un'onda di inversione del tempo anche in avanti, ecc.).

Ecco il punto: potremmo considerare l'energia in un'onda EM normale oscillare in un piano (il fronte d'onda) che viaggia alla velocità della luce). In breve, l'energia esiste in due dimensioni nella sua oscillazione, ma l'intero "piano portante per l'oscillazione" si sta muovendo. In una massa, l'energia di massa è tridimensionale, non bidimensionale, e non è limitata a un fronte d'onda piano. Quindi il pompaggio standard "onda bidimensionale nello spazio" non invertirà la massa. Produrrà semplicemente effetti di onde non lineari, come la fase che coniuga l'onda di "segnale" in entrata o alcune delle onde di "segnale" presenti nella massa.


Quindi il problema nel restituire l'energia di massa comprende diversi requisiti: (1) l'energia tridimensionale (altamente compressa) che è l'energia di massa è ciò che deve costituire l '"onda del segnale", (2) il pompaggio deve pompare ogni singolo punto nella massa, in tutto il suo interno, simultaneamente, altrimenti non stiamo pompando energia tridimensionale ma stiamo pompando "superficie" saggio o bidimensionale, (3) il dominio in cui pompiamo ("spremere") deve quindi essere ciò che è chiamato "moltiplicato connesso" a ogni punto di quell'oggetto a 3-spazi (massa), e così (4) che è una caratteristica del tempo (il dominio del tempo, poiché in un singolo punto esso, ogni punto spaziale nell'universo esiste ), e (5) deve essere un pompaggio localizzato nel dominio del tempo, in modo da pompare solo la massa o le sue vicinanze ravvicinate. Solo soddisfacendo tutti questi requisiti possiamo "pompare la massa - come il corpo umano o il corpo di un animale da esperimento - nel dominio del tempo, in tal modo, invertire il tempo delle cellule in una condizione precedente (sana) precedente.

In Francia, Pautrizel ha fatto alcuni esperimenti con ratti neonati immaturi che hanno chiaramente dimostrato che era stata coinvolta un'inversione di tempo. Ha infestato i ratti (il cui sistema immunitario era ancora molto acerbo e non molto forte) con tripanosomi. Quindi applicò il trattamento Priore, che riportò le cellule alle loro precedenti condizioni e il sistema immunitario tornò al suo sistema precedente. Tuttavia, l'inversione temporale non uccide i tripanosomi, quindi i patogeni sono ancora presenti. E il sistema immunitario dei topi del bambino era ancora molto acerbo e incapace di far fronte ai patogeni. Quindi quei topi sono tutti morti. Eppure i ratti maturi con un sistema immunitario completamente sviluppato, infettati allo stesso modo e trattati nello stesso modo, hanno provocato il rinvigorimento e il forte sistema immunitario che inviava i patogeni in breve tempo, in modo che tutti i ratti vivessero. In breve, dimostrò in effetti che le radiazioni non ionizzanti dei ME erano in qualche modo in grado di rovesciare le cellule del corpo trattato sui percorsi che avevano percorso in tempo. Quindi dimostrò che, in qualche modo, quelle cinque condizioni venivano raggiunte dalla strana irradiazione elettromagnetica che Priore aveva stabilito dai plasmi stimolati nei tubi al plasma.

Becker ha dimostrato che il sistema di rigenerazione cellulare ripristina anche le cellule e viene stimolato e amplificato elettromagneticamente. Ma non riuscì a ottenere risultati così sorprendenti, dal momento che usava le normali radiazioni EM e non le radiazioni EM specializzate provenienti dai plasmi.

Questa era l'arena in cui ho fatto un passo. Il primo problema era come "pompare nel dominio del tempo". Nella teoria dei campi quantistici, ci sono diverse polarizzazioni del fotone: (1) il normale fotone trasversale, che modelliamo come l'energia che oscilla lateralmente, e questo produce e costituisce l'onda trasversale EM ordinaria. Questa è "l'energia che oscilla nel piano del fronte d'onda, mentre il fronte d'onda viaggia alla velocità della luce". (2) il fotone longitudinale, in cui l'energia vibra lungo la linea di movimento del fotone, come una fisarmonica che si contrae e si espande lungo quella direzione di viaggio mentre viaggia. (3) il fotone tempo-polarizzato o "scalare", in cui l'oscillazione è "fuori" 3-spazio e sta oscillando nella dimensione temporale (dominio del tempo).

Quindi bisogna scoprire come creare onde EM polarizzate nel tempo, che non appaiono in modo semplice nella letteratura occidentale. Alla fine ho elaborato un meccanismo proposto per questo (il meccanismo deve ancora essere provato sperimentalmente, ma ne sono ancora più sicuro ora di quando l'ho scoperto alcuni anni fa). Ad ogni modo, almeno in teoria ho finalmente avuto la mia onda EM polarizzata nel tempo richiesta, in modo da poter "pompare" o "spremere" la massa nel dominio del tempo, e quindi fare ciò che è necessario per l'inversione di massa attraverso il suo percorso nel tempo.

Questo non è un "viaggio nel tempo" nel senso convenzionale della fantascienza. Nel viaggio nel tempo, l'intero universo, ad eccezione dell'osservatore, dovrebbe essere riportato indietro nel tempo a una condizione precedente, mentre l'osservatore ha continuato ad invecchiare normalmente (muoversi nel suo tempo in avanti). Questo non lo fa affatto. Quello che fa è prendere un pezzo dell'universo e cambiarlo in uno stato precedente. Mentre è scomodo per gli scienziati pensare in questi termini, tuttavia, la de-differenziazione delle cellule, ad esempio, come dimostrano rigorosamente Becker e altri, mostra chiaramente che le cellule possono essere "retroregresse" o qualunque nome si scelga di chiamare "inversione temporale". Quindi è un fatto, dimostrato sperimentalmente.

Il lavoro di Becker, ad esempio, viene applicato per curare fratture ossee altrimenti intrattabili. Correnti di gocciolamento o EM pulsato vengono applicate tra elettrodi d'argento, uno su ciascun lato della frattura. Quindi (1) esiste un potenziale nell'area e (2) esiste anche un campo. Alla fine, nuove cellule del tipo che rendono l'osso si depositano nella frattura e sono guarite. Becker ha rivelato la cosa sorprendente che succede. Le CELLULE DI SANGUE ROSSE che entrano nella zona subiscono cambiamenti notevoli. In primo luogo, emettono la loro emoglobina e fanno crescere i nuclei, che è la dedifferenziazione a uno stato precedente, prima che si differenziassero in globuli rossi. Quindi ri-differenziare (andare avanti nel tempo) ma al tipo di cellule che fanno la cartilagine! Tuttavia, questo non è ciò che è richiesto, quindi queste cellule di nuovo ri-differenziare (andare avanti nel tempo) al tipo di cellule che rendono l'osso. Questi vengono quindi depositati nel sito della frattura, chiudendo il sito e curando la frattura.

Abbiamo elaborato il tipo sottostante di effetti di campo unificati che sarebbero necessari per questi tipi di modifiche. Abbiamo anche elaborato una modalità proposta in cui sono state prodotte onde di pompa nel dominio del tempo in quel sito di frattura. È interessante notare che, fintantoché esisteva una "differenza" tra il tipo di cellula che veniva pompata (in questo caso, i globuli rossi nella zona), il pompaggio continuava e pertanto agiva continuamente per ELIMINARE QUELLA DELTA. Quindi i cambiamenti nelle cellule attive pompate venivano continuamente reindirizzati verso le cellule ossee.

Studiando il lavoro di Becker e la sua composizione EM proposta del sistema di rigenerazione cellulare, divenne chiaro che il meccanismo di cui sopra, espanso, veniva utilizzato dal sistema di rigenerazione cellulare per ripristinare le cellule. Ciò ha dato una funzione completamente nuova ai potenziali nelle cellule e nelle loro parti. Sapevo già (dal documento del 1903 di Whittaker) che il potenziale scalare è in realtà costituito da insiemi di coppie di onde coniugate in fase EM longitudinale. Da questo, divenne ovvio (se il mio meccanismo di creazione proposto per produrre onde EM polarizzate nel tempo fosse corretto) che il sistema di rigenerazione cellulare fosse in grado di produrre deboli onde EM polarizzate nel tempo, e quindi era in grado di "pompare" le cellule nel dominio del tempo. E quindi capace di invertire il tempo dell'energia di massa dell'intera cella pompata.

Referenze e ricerche del Dr. Bearden Riferimento: sito web Thomas Bearden

giovedì 29 marzo 2018

Quando la dinamica dei fluidi imita la meccanica quantistica

Una squadra francese di scienziati, guidata dai fisici yves couder e Emmanuel Fort, ha studiato possibilità alternative nell'interpretazione della dualità delle particelle di onda dell'esperimento a doppia fenditura osservando le goccioline di rimbalzo in un bagno di olio vibrante.



Un team di scienziati francesi, guidati dai fisici Yves Couder ed Emmanuel Fort, hanno studiato le possibilità alternative nell'interpretazione della dualità onda-particella dell'esperimento della doppia fenditura osservando le gocce rimbalzanti in un bagno d'olio vibrante. I notevoli risultati hanno attirato l'attenzione dell'opinione pubblica poiché questo approccio potrebbe risolvere alcuni dei più strani comportamenti delle particelle alla scala quantistica. Couder e Fort dimostrano in un semplice esperimento che la fluidodinamica può essere il classico meccanismo sottostante delle particelle quantistiche, apparentemente strani comportamenti senza ricorrere alla necessità di un'interpretazione misteriosa e apparentemente magica della moderna teoria dei quanti.

Sono fermamente convinto che gli ultimi sette decenni del ventesimo secolo saranno caratterizzati nella storia come epoche oscure della fisica teorica. Carver Mead - dal suo libro Collective Electrodynamics
Non ritengo più che questa interpretazione [statistica] sia finalmente soddisfacente, anche se si rivela utile nella pratica. Per me sembra significare una rinuncia, troppo fondamentale in linea di principio, di tutti i tentativi di comprendere il processo individuale. Erwin Schrödinger

Entra nella stranezza quantistica: dualità onda-particella, nonlocalità, tunneling quantistico, mondi multipli, retrocausalità, teletrasporto quantistico, entanglement, indeterminismo e risultati dipendenti dall'osservatore. Non c'è da meravigliarsi se i fisici sono stati trascinati a metà tra gli ultimi 70 anni, dallo sviluppo dell'interpretazione di Copenaghen - di Niels Bohr e Werner Heisenberg - nel tentativo di descrivere i risultati dell'esperimento della doppia fenditura di Thomas Young. Mentre oggi questo modello è certamente il paradigma del consenso, Albert Einstein ha fortemente contestato questa interpretazione della meccanica quantistica.Tuttavia, in un famoso dibattito del 1929, fu in gran parte percepito che Bohr sostenne Einstein nella sua capacità di spiegare i fenomeni osservati nelle sperimentazioni quantistiche con l'interpretazione di Copenaghen. Con il senno di poi, è evidente che Einstein non è stato battuto, troppo avanti rispetto ai suoi tempi - perché c'erano molte scoperte significative che non sarebbero state fatte per altri 20 - 30 anni che avrebbero offerto a Einstein e alla sua posizione teorica un forte sostegno empirico, ad esempio:
1933 Corrente persistente nell'anello superconduttore 
1933 Espulsione del campo magnetico da parte del superconduttore 
Maser del 1954 
1960 Laser atomico 
1961 Flusso quantizzato in anello superconduttore 
1962 Laser a semiconduttore 
1964 Dispositivo di interferenza quantistica superconduttore 
1980 Integer Quantum Hall Effect 
1981 Effetto Hall quantico frazionario 
1996 Condensato di Bose-Einstein 
2001 Macroscopic Entanglement
Ognuna di queste scoperte ha fatto una profonda differenza nel modo in cui vediamo il mondo fisico. Ognuno rappresenta uno stato di materia coerente e collettivo. Ciascuno incarna un principio quantistico fondamentale, che è esibito su scala macroscopica.Ciascuno è stato studiato esclusivamente con mezzi elettromagnetici. Ci sono state, tuttavia, spiegazioni alternative per i fenomeni quantistici, che a differenza dell'Interpretazione di Copenaghen, mantengono il determinismo e il realismo dove gli eventi alla scala quantistica non sono intrinsecamente stocastici, o probabilistici, e non sono interamente contingenti all'atto dell'osservazione - solo l'osservatore influenza gli esperimenti in quanto essi stessi sono un assemblaggio quantistico macroscopico. Una di queste spiegazioni, con un forte supporto teorico ed empirico, è la teoria delle onde pilota, sviluppata da Louis de Broglie nel 1927, e successivamente sviluppata nell'interpretazione causale di De Broglie-Bohm della meccanica quantistica. La teoria dell'onda pilota contiene la normale funzione d'onda associata alla meccanica quantistica (un'ampiezza di probabilità che descrive tutte le possibili configurazioni rispetto allo spazio, che è vista come un'astrazione matematica pura) ma una configurazione di funzione d'onda effettiva nello spazio, indipendentemente dal fatto se o non è osservato, cioè è reale.
Quando le onde sono confinate in un recinto circolare, riflettono su se stesse, producendo schemi complessi (increspature grigie) che guidano la gocciolina in una traiettoria apparentemente casuale (linea bianca). In realtà, il movimento della gocciolina segue schemi statistici determinati dalla lunghezza d'onda delle onde. Credito: Dan Harris
"Quando le onde sono confinate in un recinto circolare, riflettono su se stesse, producendo schemi complessi (increspature grigie) che guidano la gocciolina in una traiettoria apparentemente casuale (linea bianca), ma in realtà il movimento della gocciolina segue schemi statistici determinati da la lunghezza d'onda delle onde. " 

Credito: Dan Harris
È interessante notare che recentemente sono stati condotti esperimenti che dimostrano che questa interpretazione della meccanica quantistica può avere un supporto empirico. I fisici Yves Couder e Emmanuel Fort hanno riprodotto molti degli effetti osservati negli esperimenti quantistici, tuttavia lo hanno fatto usando un sistema macroscopico. Facendo vibrare rapidamente un bagno d'olio, Couder e Fort sono stati in grado di far rimbalzare le gocce di silicio sulla superficie, e invece di affondare nel fluido, le goccioline producono onde attraverso il mezzo mentre "camminano" lungo la superficie. I ricercatori hanno prodotto efficacemente un sistema di onde pilota macroscopiche in grado di riprodurre tutte le caratteristiche precedentemente considerate esclusive della scala quantistica, quali: diffrazione di singole particelle, tunneling, orbite quantizzate e divisione del livello orbitale. Ora tali sistemi sono noti come analoghi quantistici idrodinamici. Nonostante il successo di questi esperimenti e l'apparente ripristino della sanità mentale, molti fisici sono ancora scettici riguardo alla capacità delle teorie dell'onda pilota di spiegare accuratamente tutti i fenomeni quantistici. Una di queste aree di contesa riguarda la nonlocalità. Nell'interpretazione de Broglie-Bohm, gli eventi quantistici sono intrinsecamente non locali: poiché il vettore di una qualsiasi particella è una funzione dell'onda pilota, che dipende dalla configurazione globale dell'intero universo. Il problema sorge mentre molti fisici sostengono che la fluidodinamica degli analoghi quantici idrodinamici, come il sistema di Couder e di Emmanuel, non può spiegare la nonlocalità. Ora entra nel fisico Nassim Haramein , che ha descritto come la nonlocalità può verificarsi in un'analogia del sistema idrodinamico allo spaziotempo. Per anni Haramein ha affermato che l'esperimento a doppia fenditura e l'interpretazione di Copenhagen potrebbero essere reinterpretati in fluidodinamica, dove il fluido è la struttura dello spaziotempo e al livello quantico è composto da piccoli oscillatori elettromagnetici della dimensione di Planck, noto anche come zero -potenza di vuoto nella teoria dei campi quantici. Nei suoi primi documenti con il dott. Rauscher, descriveva la fluidodinamica dello spaziotempo incorporando gli effetti di coppia e di Coriolis nelle equazioni di campo di Einstein , dimostrando che la struttura dello spaziotempo non è semplicemente curvata per produrre gravità ma anche arricciata, come l'acqua che gira verso il basso drenare. Nel suo ultimo lavoro, Quantum Gravity and the Holographic Mass , Haramein dimostra che calcolando la relazione tra gli oscillatori di Planck del vuoto di superficie in volume (nell'analogia dell'acqua quelli sarebbero gli atomi delle molecole d'acqua che costituiscono il fluido), si potrebbe ottenere il valore esatto della massa gravitazionale dei buchi neri, tipicamente ottenuto utilizzando la relatività generale di Einstein. Applica la stessa tecnica al livello quantico dei protoni e ottiene la risposta corretta anche per la massa del protone e del suo raggio, unificando la teoria gravitazionale con il mondo quantistico, o la gravità quantistica. Durante i suoi calcoli di massa olografica, Haramein scoprì che tutte le informazioni di tutti gli altri protoni nell'universo erano equivalenti, in termini di energia, a tutte le piccole fluttuazioni del vuoto di Planck all'interno di un volume di protoni, come se fossero tutte collegate attraverso questo fondamentale " "fluido" da una rete di "vortici" di micro-wormhole, che ha discusso in discorsi pubblici e alla conferenza CASYS '11 in Belgio.
La dinamica dell'onda pilota delle goccioline ambulanti
Clicca per vedere il video "La dinamica dell'onda pilota delle goccioline ambulanti".
Per capire questo, guardiamo oltre ciò che è ovvio, andiamo oltre la superficie di ciò che è visto, e nelle profondità sottostanti per ottenere le intuizioni su come la nonlocalità possa funzionare in un sistema idrodinamico. Mentre è vero che in superficie, mentre la goccia di silicio rimbalza lungo le onde produttrici , non vediamo alcuna connessione ovvia tra i vortici ei vortici che vengono creati, se potessimo guardare sotto la superficie potremmo vedere qualcosa di abbastanza sorprendente. In fluidodinamica, è stato osservato che due vortici, o vortici, quando prodotti simultaneamente (come negli esperimenti di entanglement) in realtà rimangono collegati sotto la superficie attraverso un tunnel vorticoso - come un wormhole! Questo tunnel a vortice al di sotto della superficie, permetterebbe una connessione apparentemente nascosta tra le "particelle-onde" e permetterà che esse siano correlate anche nel tempo e nello spazio. Questi wormhole furono descritti da Einstein e Rosenberg (ponti ER) e in seguito da John Wheeler come conseguenza logica della geometrodinamica: la descrizione topologica dello spaziotempo.Potrebbero ora essere usati anche per descrivere il regno quantistico? Nel suo ultimo lavoro , l'acclamato fisico Leonard Susskind, collaboratore del principio olografico, ha dimostrato che l'intreccio tra le particelle può essere dovuto alle reti di wormhole nella struttura dello spaziotempo. Da tutto ciò, una visione completamente nuova del mondo quantistico si sta ora sviluppando dove le interazioni tra particelle e il comportamento delle particelle che erano precedentemente nel regno della magia quantistica sono ora messe a terra in meccanismi molto chiari della struttura dello spaziotempo si. Mentre continuiamo a investigare il nostro universo fisico in modi sempre più intelligenti, potremmo iniziare a ritornare ad un senso di unificazione - lasciando dietro di sé la visione del mondo dicotomica quantistica e relativistica - e trovando sempre più che c'è una grande coerenza, risonanza e unità alla nostra realtà.
Di: William Brown