domenica 30 ottobre 2016

Aggiornamento solare e terremoti

Sei gionri dopo che la Terra è entrata in un flusso coronale la velocità del vento solare soffia a 500 Km/s più veloce del solito. Anche se è meno della metà della velocità del primo impatto sta ancora causando bellissime aurore.....







Il vento solare è più calmo, il prossimo buco coronale potrebbe diventare geoeffettivo tra 3 o 4 giorni..........

Come visto dagli aggiornamenti precedenti la forte condizione di tempesta geomagnetica si è accompagnata con alcuni terremoti in tutta Italia e non solo. Stamani e ieri la terra è tornata a tremare e dal grafico si evince una condizione nelle ore di ieri una instabilità geomagnetica.


Per capire meglio si rimanda alla lettura : Dossier


Video


Due grandi buchi coronali impatteranno con l'incremento di vento solare a Terra, condizioni di tempesta Geomagnetica in progressivo aumento.



Come si vede dall'indice Kp siamo in piena instabilità geomagnetica:



Ecco alcuni report degli osservatori:

(29 ottobre 1034UTC) Minor instabilità geomagnetica persiste come il flusso dal perdura buco coronale. Le macchie solari sono in decadenza e ancora non in grado di grandi eruzioni solari.

(27 ottobre 1035UTC) Mentre il riverbero tempeste continua, la migrazione energia atmosferica inizia; rischi tecnologici continuano oggi.

(26 ottobre 1128UTC) la velocità del vento solare ha raggiunto un picco fuori sopra 1.100 km / s! La tempesta sarà riverberando maggior parte di oggi. Solar flaring prevede di mantenere la calma. 
(25 ottobre 1513UTC) condizioni di livello 3 di tempesta hanno messo in. Tutti i rischi del settore sono in su. avviso meteorologia spaziale è alto. 
(25 ottobre 1427UTC) Livello 2 condizioni di tempesta si insediano in. Rischi tecnologici e relativi alla salute ne conseguiranno se la tempesta dura oggi. 
(25 ottobre 1041UTC) Dopo una breve calmato, la velocità e la densità di particelle è salito ancora una volta e ci è entrato in una condizione di tempesta geomagnetica. Situazione da monitorare da vicino oggi ... 

venerdì 28 ottobre 2016

Risposte ad alcune domande quantiche

Riprendo velocemente la serie domande e risposte selezionando alcune delle domande arrivate.

Esiste la possibilità di un entanglement tra osservatori?
La qualità del campo connette tutto, a livello scientifico crediamo che due particelle possano scambiare dati a qualsiasi distanza se opportunamente preparate. Questa funzione è ciò che nella dinamica interpersonale avviene tramite la risonanza. Il tunnel è già esistente, bisogna solo attivarne il trasferimento dati. Questo avviene quando il vostro campo diviene condivisibile, quindi verso la coerenza. In pratica nel momento in cui amate qualcuno si stabilisce un entanglement.

In che modo ci interfacciamo con la risonanza di Schumman?
La risonanza di Schumman è l'onda guida per la dinamica di campo che serve a collassare la realtà olografica. Funziona da interazione frattale. E' ciò che vi collega perfettamente al campo della Terra. Potete sentire il fischio di risonanza in un stato particolarmente silenzioso. Il pensiero e gli stati d'animo umani in qualità di frequenza di campo emettono un'onda che diviene interferente all'interno del campo collettivo, quando l'arco o torsione designato dalla vostra onda si inserisce frattalmente nell'onda più lunga pilotate l'intero vortice dall'interno. Ma la mente è anche l'unico modo per collassare un onda in fase, quindi il vostro cervello è altamente seducente per le frequenze.
Come avviene il salto quantico?
Il salto quantico è un aumento di densità informativo, quindi di densità. Tale aumento si accompagna con la complessità di un'onda geometrica stazionaria. Questo avviene perché la comprimibilità del campo  aumenta ed accelera, ma sopratutto lo spazio di collasso verso la singolarità si riduce, è possibile contenere in un punto ipotetico più informazioni. Ogni salto quantico è discontinuo per via della trasformazione informativa.
Come programmare la mente conscia?

I modelli di programmazione della mente conscia sono notevoli e vari, ma bisogna chiedere chi è che vuole riprogrammare la mente conscia. Di solito questo tipo di meccanismo ricrea un loop dove è ancora la mente conscia come meccanismo elettrico a cercare di spostare l'informazione. Risultato: Non uscite mai dal fiume informativo quindi non riuscite ad auto-potenziarvi. Questo metodo può essere naturalmente usato per avere cose nella vita, ma il vostro campo informativo rimarrà fermo e stabile......

martedì 25 ottobre 2016

Formazione DNA e spazio-tempo

Nell'analisi fisica del campo abbiamo visto come esso sia l'articolazione di un percorso di spin che conduce al punto zero.
La struttura a 64 tetraedri è la geometria seme di ciò che si avvicina crescendo in ottava alla struttura del vuoto. Il Dna umano ha una
proporzione  che si basa sulla sezione aurea. Una rotazione a 360° del DNA misura 34 angmstrong in direzione asse con una larghezza
della molecola di 20 angmstrong. 34 e 20 sono una proporzione di un rapporto aureo. La struttura geometrica del DNA è un dodecaedro che
si articola a scatti l'ungo una spirale. Questo è l'esatto sistema di formazione con cui funziona il campo unificato, le onde stazionarie che
produce la rotazione di compressione formano una matrice sequenziale di strutture geometriche platoniche.
Un recente articolo medico di Mark White, intitolato G-ball propone che la tabella dei codoni del codice genetico segue la forma proprio di un dodecaedro pentagonale a 12 facce. Infatti se osserviamo bene ci sono dieci gruppi di fosfato-zucchero in ogni rotazione completa di 360°
della spirale del DNA. La quantità di rotazione è quindi 360 diviso 10 che è 36° che corrisponde a metà rotazione del pentagono.
I codoni del DNA sono esattamente 64 come la struttura di tetraedri che si avvicina al dominio del vuoto, il codice genetico si organizza in forma di tetraedri.

Uno studio di Chi Ming Yang dice di aver trovato una struttura periodica nel genoma umano sottoforma di un ellissoide di forma icosaedrica. Nella struttura del campo il rapporto tra icosaedro e dodecaedro è lo stesso che si può immaginare tra un energia femminile e una maschile.  Combinando i due modelli otteniamo questo:

  E' come un contenitore a guscio che la struttura di campo usa per proteggere la risonanza geometrica della vita.
In realtà questo è l'esatto rapporto tra spazio-tempo. Il rapporto è legato alla sezione aurea in Phi elevato al quadrato per l'incremento della rotazione
phi al cubo per il raggio della rotazione...
Nel 1787 il giurista, musicista e fisico tedesco Ernst Chladni pubblicò "Entdeckungen ùber die Theorie des Klanges" (Scoperte sulla teoria dei suoni). In questa ed altre opere all'avanguardia Chladni, nato nel 1756 e morto nel 1829, pose le fondamenta di quella disciplina della fisica che avrebbe poi assunto la denominazione di acustica, la scienza del suono.
Uno dei successi di Chladni fu quello di escogitare un metodo per rendere visibile quello che le onde sonore generano. Con l'ausilio di un archetto di violino che sfregava perpendico­larmente lungo il bordo di lastre lisce ricoperte di sabbia fine, egli realizzò gli schemi e le forme che oggi vanno sotto il nome di "figure di Chladni".
Qual era il significato di questa scoperta ? Chladni dimostrò una volta per tutte che il suono di fatto influisce sulla materia fisica e che ha la prerogativa di creare schemi geometrici.
In questo modo Chladni dimostra che il suono, le vibrazioni, influisce veramente sulla materia e inizia a studiare a fondo l’argomento fondando una nuova scienza: la Cimatica.
Tuttavia fu solo nel ventesimo secolo che la Cimatica riprese grazie ad uno scienziato svizzero: Hans Jenny. Utilizzando le sofisticate apparecchiature moderne Jenny misurò, fotografò, sperimentò gli effetti delle vibrazioni sonore di ogni tipo sui più diversi materiali e scoprì che le forme create dal suono erano prevedibili.
Per esempio, determinati suoni corrispondono sempre alle stesse figure, inoltre, scoprì che acclamando i suoni di antichi linguaggi come il sanscrito o l'ebraico, le figure che si producevano, disegnavano il simbolo alfabetico che si pronunziava.
Scopri che se aumentava la frequenza, altrettanto accadeva alla complessità degli schemi; il numero degli elementi diventava maggiore. Se, d'altro canto, aumentava l'ampiezza, i movimenti diventavano ancor più rapidi e tumultuosi e potevano persino creare piccole eruzioni dove il materiale effettivo veniva scagliato in aria.
Le forme, le figure e gli schemi di movimento che comparivano si dimostrarono essere principalmente una funzione della frequenza, dell'ampiezza e delle caratteristiche inerenti ai vari materiali.
Ad oggi anche la cronodinamica quantistica si sta avvicinando al concetto di compressione in sezione aurea dei vortici. Secondo tale disciplina il campo è strutturato in un reticolo comprimibile cubico di onde stazionarie.
Il reticolo Schwarzschild è una definizione di questo campo nella formazione di micro-singolarità, dove il centro di ogni spirale è una cella del reticolo proprio come la nostra rappresentazione del campo unificato. Così acqua e carbonio sono la sincronizzazione geometrica di atomi che risuonano insieme all'interno di uno spazio reticolare geometrico tenuto sottopressione in bolle sferiche di gravità risuonando in schemi geometrici sempre più grandi(frattale). La pressione di confinamento dovuta al fenomeno della gravità legata alla compressione di campo in formazioni tetraedriche produce proprio una sfera Proprio come visto qui.

giovedì 13 ottobre 2016

La resistenza informativa..

Negli studi di Bill Tiller viene dimostrato che l'attenzione umana focalizzata causa l'auto-organizzazione dei campi. L'attenzione si comporta come un comando per l'auto-organizzazione della carica. La risonanza di schuman, il DNA, l'anno terrestre, l'anno di Venere, l'anno galattico, la griglia terrestre ecc. sono tutte forme di onde coniugate in fase che interagiscono con le fluttuazioni quantiche del vuoto.
Ogni sistema sta processando informazioni a seconda della portata che riesce ad inserire. Così tutti i sistemi rappresentano la principale forma di auto-integrazione vitale del vuoto. Ognuno sta contribuendo a fornire vitalità al sistema integrante del vuoto che restituisce la forza vitale. Il contributo dipende dalla capacità di aprire il sistema, ripiegarlo correttamente e distribuirlo. Ognuno è una parte vibrante di questo ritorno verso il dominio del vuoto. La resistenza elettrica costituisce la capacità di resistere e tagliare fuori informazioni per il vuoto. Essa genera fenomeni come, nervosismo, paura, restrizione, divisione, angoscia, apatia, ecc. La capacità di aprirsi al flusso informativo ed integrarlo al chiamiamo comunemente  grande via, ma rappresenta il coefficiente di densità del vostro sistema informativo. Essendo in una singolarità ogni onda verrà deviata e attratta sempre verso il centro, quindi la coniugazione delle onde diventa il modo più veloce per integrarsi in questo canale di ritorno chiamato gravità o amore.....
La resistenza è la vostra componente di deviazione informativa che vi raggruppa in densità via via inferiori a quella del vuoto.......

La tensione elettrica dovuta alla resistenza diventa un energia d'attrito o duale, che consente la polarità organizzativa. La polarità dunque è questione di punti di vista..........


domenica 9 ottobre 2016

La mente elettrica: densità ed archetipi

Le perturbazione dello spazio generano il fenomeno della mente. La mente è un piccolo frattale che ha rapporti geometrici con tutto lo spazio, e si comporta esattamente come il modello di una singolarità gravitazionale. La quiete del punto zero è intervallata dalla rotazione ondulatoria dello spazio/tempo, così nella mente sono presenti due dinamiche una ondulatoria che oscilla tra destra e sinistra sopra e sotto e l'altra che porta al camino interno o tunnel, che conduce allo stato di zero spin. In qualità di centratore la mente ha il ruolo di insegnare alle onde (oscillazione) ad andare al punto zero, (bilanciarsi in punto). La gradualità informativa derivante dalla distribuzione oscillatoria notifica la densità informativa di quel punto/spazio. La coscienza quindi si sposta tra pensieri e dati informativi al silenzio proprio come lo spin si sposta dalla perturbazione all'equilibrio.  La densità informativa o coefficiente di distribuzione denota la perturbazione di dettaglio di campo, o inclinazione di colore a cui quel punto è in grado di rispondere.  Questa densità informativa distingue l'interpretazione e il dettaglio che ogni persona è in grado di avere e quindi rappresenta i modelli di coscienza. Le sequenze di spin innestabili nell'arco toroidale di campo sono gli archetipi, ovvero dei modelli elettrici di campionamento per un giro completo su una spirale che ritorna dal punto da dove è partita. Quindi i modelli come i tarocchi ad esempio, sono la sequenza di spin elettrico che un campo assume nel disegnare la geometria della perfetta compressione. L'archetipo avendo una sequenza elettrica ed una geometria è in sé uno  schema, un modello di completamento che porta con se determinati ruoli ed energia. I rapporti geometrici sono così configurati nella rotazione. Ad esempio l'archetipo dell'imperatrice e dell'imperatore sono la divisione elettrica e di pressione generata dal fenomeno elettrico della mente conscia e inconscia, quando si lavora sulla coerenza d'onda mentale e si giunge ad aprire il canale interno è come sovrapporre due geometrie sequenziali in maniera tale che il loro centro sia in grado di far fluire energia libera. Quando avviene si apre e si sblocca una sequenza di spin tale da fondere i complessi, che a livello elettrico significa innestamento....  (la carta degli amanti). Il ruolo della mente tra le onde è dunque quello di insegnare alle onde a trovare il centro.......  


venerdì 7 ottobre 2016

Entrare nella vostra singolarità

I frattali consentono un percorso d'onda per la forma e per la vibrazione in schemi che si evolvono continuamente, connettendo enormi spirali a piccole spirali, così fino all'infinito. L'autosimilarità significa che la struttura esterna ha la stessa forma di quella interna, come nel grande così nel piccolo. Così ogni punto ha un centro e ripete lo schema a qualsiasi grandezza, il grande è costituito di piccoli ecc. In un universo frattale fatto di rotazione il concetto di centro è da definire, qual'è il centro? In ogni punto vi è il centro. In quel punto tutte le rotazioni si annullano. Ovunque si sceglie il punto di osservazione frattale diviene il centro da cui l'universo si osserva. In quel punto nasce naturalmente quiete, ordine e silenzio. Dalla quiete si può avere un quadro di riferimento della rotazione, ed è tramite questo processo che si accede e si verifica una singolarità. la singolarità è al punto centrale di ogni frattale e di ogni esperienza nell'universo. Questo punto di quiete è il punto zero l'infinito nel finito. Gli esercizi che portano al silenzio è stato provato portano la mente alla coerenza. Se immaginiamo una trasformata di fourier in termini di onde, o più semplicemente un vasto lavandino fatto di onde ogni spostamento d'onda finisce nello scarico, o foro o singolarità. Ma dove si ridistribuisce? Va a finire nella totalità. Il vostro centro frattale dunque si induce tramite la vostra attenzione sulle onde fino a portarle al centro e alla quiete. Il movimento avanti e indietro di ogni polarità, ogni esperienza cerca il punto di quiete, il punto frattale della vostra singolarità. Questo è alla base delle'esperienze di estasi e illuminazione. Ora cosa succede ad un nido d'onde che trovano la propria quiete? Un dominio del vuoto, una sfera di luce attraverso cui le onde accelerano fino alla massima coerenza  e quindi il massimo equilibrio....
Voi dunque siete quel fenomeno di quiete che insegna le onde a tornare a zero.

In qualità di osservatore non potete rimanere chiusi in un'onda per troppo tempo, così se prendete una normale ecg vedrete onde elettriche, un nido d'onda frattale. Più aumenta l'attenzione più tale nido sarà coerente ed equispaziato, ma è quando giungete al silenzio che trovate la compressione di scarico nella singolarità.....  

Correlati


mercoledì 5 ottobre 2016

Dibattito/intervista



Il grande vuoto dell’universo con Riccardo Telesca


Come promesso abbiamo rincontrato Riccardo Telesca perché siamo sempre più affascinati dal capire questo funzionamento di campo che coincide con la pratica effettiva dei meccanismi universali, il tempo c’è sempre un pò tiranno ma con diversi incontri dovremmo riuscire a coprire numerose tematiche.
Ringraziamo Riccardo per la pazienza e la disponibilità, avremmo voluto organizzare un corso, ma al momento ci accontentiamo di questa serie di domande e risposte.
Iniziamo con il parlare di questo vuoto… perché continuiamo a chiamarlo così?
La densità del vuoto è attestata a 10 alla 93 gr/cm3 che è una cifra enorme. Il cosiddetto vuoto dunque è super pieno e ha energia  a sufficienza per generare qualsiasi cosa visibile e non.  E’ un mare di energia, dimostrata oltre ogni ombra di dubbio, dato che i suoi effetti meccanici ora sono stati misurati nei laboratori e la costante cosmologica è stata aggiunta al vuoto in scala universale per rispondere all’accelerazione dell’espansione osservata. Il concetto deriva dalla successione empirica a cui si è arrivati al concetto.
Come si fa a creare la realtà dal vuoto?
Il vuoto è l’unica sostanza esistente, viene comunemente usata la parola etere per definirlo, campo unificato nell’accezione fisica attuale. Questo campo si differenzia per differenza di fase in diverse modalità vibratoria.
La transizione di fase rende possibile la configurazione della realtà proprio come le molecole d’acqua diventano ghiaccio. Infatti il rapporto di pressione tra tutte le densità consente la ricreazione momento per momento della realtà e di qualsiasi costrutto (proprio come in un mare vorticoso).  La differenza tra gli stati corrisponde alla vibrazione d’onda della fluttuazione del vuoto e le corrispondenze geometriche fisse. La relazione tra oscillazione e struttura  è comunicata geometricamente come una struttura frattale tetraedrica circoscritta da una sfera come per la fluttuazione quantistica del vuoto, dove le linee dei vettori delle forze generate dalla disposizione geometrica sono la struttura stessa dello spazio e la sfera è la forma d’onda risultante dalla fluttuazione dello spazio, che osserviamo come atomi. La relazione geometrica è un frattale in sezione aurea che forma un tetraedro e una sfera ,che va dall’infinitamente grande all’infinitamente piccolo, incorporato in tutte le direzioni, creando così l’esperienza della realtà. La struttura frattale consente di reiterare e connettere l’infinitamente grande con l’infinitamente piccolo. Ogni confine o ripiegamento è un dettaglio informativo strutturato. Il trasferimento informativo è reciproco in tutte le direzioni così per ogni informazione che viene rilasciata ce né una in entrata.. La dinamica informativa ha dei vettori in fase tra loro a 180° che vuol dire una sfera che è la forma d’onda risultante dalla fluttuazione dello spazio.
Ora la realtà è formata proprio dal confine fra le due forme d’onda in un’onda stazionaria vibrante. Ora immaginate un’onda frattale (il vostro DNA) che sta trasferendo in continuazione informazione  al campo di punto zero, il vostro DNA è una parte integrante del fenomeno gravitativo. La proporzione di auto-similarità frattale corrisponde alla porzione di gravità creata dalla compressione di campo. La singolarità della Terra è riprodotta nell’uomo in una sequenza frattale reiterata. Quando questa compressione non è distruttiva ecco che l’unità informativa si muove perfettamente in tutto il campo, e allora che si dice che state provando compassione.
Che cosa ci conferma che ogni punto dello spazio abbia una singolarità?
Gran parte della fisica classica non sa rispondere a diverse domande, ma se spulciamo un pò di testi scopriamo che il concetto di massa nel modello standard non ha nessuna definizione. Nessun indizio di cosa sia la massa!!!
Da qui la ricerca del bosone di Higgs e tutta la storia che conoscete bene….
Tuttavia cosa intendono con bosone di Higgs se non una fluttuazione quantistica del vuoto……….
La soluzione di Schwarzschild per le equazioni di Einstein nel vuoto descrive lo spazio-tempo attorno a una massa sferica, non rotante, e priva di carica elettrica, le condizioni di un buco nero. Che è un termine assai improprio per definire una singolarità gravitazionale.
Haramein ha misurato la massa del protone in relazione alle oscillazioni del vuoto, cioè il volume del protone quante distanze di Planck contiene? Il valore si attesta a 10 alla 55 gr/cm3 uguale alla massa dell’universo, mentre la densità del vuoto è di 10 alla 93 gr/cm3.
Questo rende evidente che ogni atomo ha massa sufficiente per avere una singolarità gravitazionale e accomuna il processo universale in un perfetta reiterazione frattale.
Osservando l’universo stiamo quindi osservando la suddivisione della singolarità. Quindi l’unità.
In pratica ogni protone è entangled tramite la struttura del vuoto e il vuoto è il punto di uscita dalla torsione dello spazio tempo in ogni punto di singolarità. Quindi ogni porzione di universo ha una singolarità che è la stessa del dominio del vuoto.
In che modo siamo accessibili alla nostra singolarità?
La singolarità è il centro di ognuno, il punto infinitesimale dove le onde convergono. Il sistema informativo di ognuno è la nidificazione di effetti di campo sequenziali che scambiano in continuazione informazioni con il vuoto. Ognuno è in costante elaborazione informativa ogni momento. La suddivisione permette ripiegamento e quindi dettaglio informativo. Il cuore di ognuno permette di distribuire la carica elettrica e annidarla in tutti gli angoli di fase o inclinazioni possibili della creazioni. Quindi ognuno è un depositario completo di tutte le informazioni della creazione. Quando siete uno dentro di voi allora siete nella vostra singolarità, il fenomeno che vi porta a questa orientazione è la perfetta distribuzione di carica, quindi la sezione aurea, in poche parole l’amore.
Il che suona un po slogan da figli dei fiori…..
A seconda dei punti di vista.
Seguire il percorso spirituale insomma ma esso può essere doloroso?
Il dolore è quell’effetto incoerente al vostro interno che vi consente la separazione, nel momento in cui diventa troppo distruttivo richiama la vostra attenzione per essere correlato. L’universo vi invita a prendere una direzione.
Come si pone tale questione rispetto al cambiamento del sistema solare?
Il fenomeno di ricorsività del sistema solare funziona come un orologio frattale, che si addensa allo scoccare del giro sulle spire di campo che lo ricreano, quando è il momento di saltare sulla spira successiva viene richiesto alla luce dell’anello precedente di addensarsi. Questo comporta aumento della complessità, aumento del dettaglio e spaziatura più fitta. Quindi a qualsiasi materiale  viene chiesto di distribuirsi in maniera armonica con l’addensamento.
Che in termini umani che significa?
Significa fare una scelta di coerenza di campo, scegliete la separazione o la condivisione?
A seconda di tale scelta vi viene chiesto di addensare il vostro processo informativo, così avrete bisogno di comprimere le informazioni della vostra vita in una modalità sempre più
raggruppata. Il sistema elettrico frattale così funziona da risonatore di campo per il movimento fluido di compressione. L’universo essendo democratico dice che se la maggior parte del vostro spin tende da un lato allora avrete una direzione. Così vi basta il 51% del vostro campo in modalità “amore” per entrare frattalmente nell’addensamento.
Dovremo applicarci quindi a trovare soluzioni compassionevoli—-
Una cosa divertente era che nel momento in cui proviamo amore stiamo creando gravità, è un bene o un male?
Non ragionerei in termini di bene o male, ma in termini di sostenibilità, condivisione e coerenza che sono le basi di campo per la beatitudine, piuttosto che fare qualcosa per avere un tornaconto la farei perché è la soluzione giusta. Quando provate amore il cuore produce un suono unico e la vostra sequenza di campo collassa perfettamente una dentro l’altra, il che vi fa sentire beati. Il risucchio di queste onde che collassano è la gravità o grande attrattore, o pensiero originale.

La qualità del cibo.

 Uno studio accurato sulle sostanze biologiche dimostra che l'agricoltura biologica porta ad un aumento delle sostanze nutritive apportate all'organismo nell'ordine del 10% 30%.
Vitamina C, antiossidanti, fenoli acidi tendono ad essere più elevati in prodotti biologici nella misura del 60% 80%.
Vedi parte dello studio qui: ricerca.
A livello generale gli studi portano a concludere che i prodotti biologici sono più nutrienti e vivi di sostanze nella misura del 12% e più.

La qualità di un alimento dipende dall'interferenza armonica che gli consente di conservare lo spin integro, e quindi la carica vitale. Lo spin infatti entra a far parte, nel momento in cui lo mangiamo, del nostro sistema informativo. Tutte quelle cose che portano ad una diminuzione o perdita di carica dell'alimento portano lo stesso sistema informativo al corpo e al coefficiente di spin che si somma alla carica elettrica del sistema uomo. In questo senso metalli, inquinamento, pesticidi, trattamenti, monocolture non differenziate ecc., sono tutti fattori che depauperano qualsiasi alimento della sua carica naturale...........

Il cibo ha una qualità che lascia una traccia sull'organismo, il rapporto di qualità del cibo va pensato in riferimento alle proprie esigenze, e alle risposte del corpo. Diventare rigidi nel rapporto con il cibo può portare ad un insospettabile stato intellettuale della dieta. In questi periodi dove le informazioni sono molto diffuse,  bisogna stare molto attenti a ciò che si fa, una ricerca attenta certo può portare numerosi benefici, ma è opportuno testare la funzione di qualsiasi cibo sul corpo. Le qualità del corpo non sono da trascurare nella ricezione del cibo, una dieta schematica non è mai una dieta opportuna, ci vogliono principi ma anche elasticità mentale per riuscire a cogliere quale è la dieta ottimale per il proprio organismo senza rimanere attaccati alle mode o a principi rigidi. Il corpo cambia le sue esigenze, a seconda dei periodi, delle fasi, e dello stato mentale, il principio yin e yang vale forse anche per la dieta ma bisogna capire il fabbisogno di cibi ad alta energia e quello di cibi più stabilizzanti a seconda della propria attività, dell'uso mentale e delle discipline che si perseguono. L'epigenetica ci dice che le credenze influenzano le cellule e quindi anche il cibo che ingeriamo, per cui attenti a non diventare troppo rigidi sulla attuale rivelazione sull'informazione alimentare attualmente in corso di uscita. Il biologico va riconosciuto ed è difficle averlo al di fuori dell'azienda familiare.....  




domenica 2 ottobre 2016

Accordare lo sviluppo armonico della Terra: piramidi e valvola di Ighina

Per chi vuole approfondire l'argomento condividiamo il link di funzionamento del sistema Terra.

Dossier Terra

Le rivoluzioni scientifiche si sa arrivano quando qualcosa di grande si scopre, ma attualmente al contrario teorie e rilevanze ottenute da più ricercatori e tenute in stand-by per mancanza di conferme, sono ora riprese perché è la natura stessa a dimostrarle esatte.
Il passaggio in questo livello di densità aumentato come dimostrato dal dottor Dmitrev è la conferma di una tecnologia naturale che probabilmente, o intuitivamente, gli antichi conoscevano molto bene.
Tale passaggio consiste semplicemente in una compressione di campo, dove le matrici elettromagnetiche assumono una nuova innestabilità frattale.
L'universo viene sempre più visto come una sostanza unica, un campo unificato, comprimibile che è in grado di localizzare l'inerzia in punti vorticosi come la massa.
Tutti i campi sono fatti di domini a forma toroidale che è il modo naturale per cui un onda del campo è in grado di stazionare.
Questo consente di rivalutare tutte le tecnologie di cui l'universo si serve per creare le dinamiche naturali, ed unificarle in un unica legge che governa il movimento frattale di campo.
I concetti di movimento globale delle placche viene rivalutato in maniera più grande se si tiene conto della fisica che interviene per formare la Terra.
Movimenti prima considerati caotici sono l'espressione creativa di un annidamento di onde coerenti che ricorrono in continuazione al centro.
L'evoluzione del sistema solare non è quindi affatto casuale, bensì un normale ciclo armonico di innestamento frattale.
Questo aumento vibrazionale è accompagnato dalla ramificazione dei campi in espansione secondo il modello Jitterburg fornito da Fuller.
Ogni centro di un toroide diventa un attrattore o oscillatore centrale che armonizza le bande di campo a seconda dell'inclinazione dei propri nodi stazionari.
Il Sole quale principale attrattore centrale è la fonte principale di tale dinamica ciclica che dimostra la stessa organizzazione a livello autosimilare, per cui troveremo le stesse proporzioni e funzionamenti in tutti i campi sottostanti innestati.
La Terra dimostra di essere infatti un piccolo oscillatore centrale, così come ogni nucleo toroidale presente in natura.
La capacità delle onde di ricorrere al centro di ogni vortice in maniera frattale crea un vortice di fluido nel campo unificato, infatti le evidenze mostrano come l'accelerazione della carica in cascata di onde armoniche di velocità  rende facilmente unibili forze come la gravità e la carica appunto.
L'energia che si muove in cerchio crea la massa, e quindi la carica disposta in frattale crea la gravità, quindi cose come la compressione di carica = gravità, già pensate ad Einstein, sono ora dimostrabili
Il ruolo di ogni vortice è fondamentale in quando è una porzione di campo.
In questo senso si ha una meccanica fisica di innestamento di campo dove l'uomo è una parte essenziale nel processo informativo.
I dati sulle opere megalitiche e sulle capacità degli antichi di comprendere come funzionasse la griglia terrestre sono così tanti da confermare pienamente l'uso dei megaliti come amplificatori di flusso, e come accordatori per armonizzare l'energia che i nodi della griglia emettono.
Opportunamente progettati i megaliti possono fungere da attrattori di carica, esattamente come un moderno condensatore.
Il posizionamento della griglia governa pienamente la disposizione dei continenti sulla Terra, e si sviluppa in una serie armonica a geometria platonica evolvendo nella serie geometrica spiegata da Fuller che espande la Terra.
Il problema principale per gli scienziati convenzionali con l'idea per cui la Terra possa avere una forma di energia luminosa nel suo nucleo è che l'energia non sembra avere mezzi per essere ricaricata.
Ora sappiamo che le onde eteriche sono la fonte di flusso di tutta la materia visibile, e che è in grado quindi di passare attraverso qualsiasi sostanza meno densa.
Il lavoro del Dr.Athelstan Spilhaus per il NOAA ha mostrato che l'espansione continentale della Terra ha seguito le linee guida della geometria di campo tracciata dalla griglia.
Continuando a crescere e formare i continenti in modi diversi, avrebbero necessariamente causato aggiustamenti angolari dell'asse di rotazione planetario per mantenere la propria forma.
Lo spostamento in un area a densità più elevata del sistema solare sta aumentando la luminosità e l'energia eterica ricevute dai pianeti che la trasformano in una naturale espansione geometrica.
Così attualmente lo spostamento dell'asse corrisponde ad un lieve spostamento dei nodi della griglia che erano situati esattamente sotto le strutture megalitiche costruite dagli antichi.
Ogni nodo è un vertici di un onda stazionaria e rappresenta le equidistanza perfetta e non distruttiva tra onde armoniche Phi.
Tale espansione diviene distruttiva nel momento in cui la pressione eterica esercitata sul sistema limita l'espansione geometrica creando i terremoti, che sono una bucatura del rivestimento esterno.
Carl Munck elaboro perfettamente un modello matematico della griglia usata dagli antichi in radianti e arcotangenti e tangenti, trovando le misure esatte di tale griglia.
Il lavoro di Munck dimostra definitivamente che gli Antichi utilizzavano Gizeh, in Egitto, quale longitudine zero o Primo Meridiano.
Nella fisica della compressione di campo la forma tetraedrica non è casuale in quanto è la migliore forma per cui le onde possono ricorre ed armonizzarsi.
Queste strutture rendono un campo facilmente innestabile e funzionano da accordatore di flusso come poi visto anche negli esperimenti russi.
Il dottor Clark ha dimostrato che i vertici della griglia terrestre possono essere tranquillamente usati come zone antigravitazionali dove è possibile far lievitare gli oggetti.
Il movimento delle placche è ordinato e guidato da questi punti antigravitazionali che fungono da asse centrale per lo smistamento delle placche su una sfera.
Conoscendo questa tecnologia naturale sarebbe opportuno progettare le opere dell'uomo nel rispetto di queste linee di energia magnetica per non disturbare il corretto funzionamento delle stesse.
Questa griglia è un campo ed essendo un campo geometrico è in relazione con gli altri campi geometrici come quelli dell'uomo che con il corretto innestamento di aggancio sintonizzando il proprio arco con quello della griglia contribuisce a diminuire i punti di stress che si verificano sulla Terra.
I punti della griglia sviluppano a loro volta un campo frattale armonico che relaziona gli eventi sulla crosta come documentato anche dalla Prof. Marisa Grande nel suo lavoro sulle Celle Geomorfologiche.
Un piano adeguato di intervento e pianificazione sostenibile non può non tenere conto di queste influenze che a loro volta derivano dal posizionamento della Terra nel sistema solare.
Dal modello che si evince dagli schemi di frattalità di campo la Terra è una nota o nodo stazionario di una matrice geometrica facente parte del sistema solare che ha un onda portante di campo e si sviluppa nel movimento Jitterburg nella formazione dei solidi platonici nel campo unificato.
Capire la tecnologia alla base del movimento rotazionale del pianeta e del suo funzionamento è la base fondamentale per trovare un modo naturale di sviluppo ed evoluzione pianificate alle esigenze di tali delicati flussi naturali.
L'intervento tecnologico smodato interferisce nel campo in maniera resistenza e impedisce il facile innestamento di campo di un frattale armonico in base Phi.
In questo senso non dovrebbe stupire l'innumerevole aumento di casi di eventi catastrofici corrispondenti allo sviluppo naturale del sistema Terra che in questo momento sta avvenendo sul pianeta.
In fisica ormai si va sempre più verso le risultanze che l'universo sia composto di onde, il solo modo in cui le onde di carica possono inserirsi l'una nell'altra senza interferire distruttivamente è attraverso la spirale aurea, che in sequenza compone il toroide.
In geometria, la Spirale Aurea è una spirale logaritmica con fattore di accrescimento pari alla sezione aurea.
In pratica in un universo fatto di onde l'unico modo per cui qualsiasi cosa possa sostenersi è un vortice, dove le onde possono muoversi da dentro a fuori senza distruggersi.
Il campo frattale per cui diventa la regola base per qualsiasi tipo di campo e descrive l'unico modo per cui una serie di campi si annidino armonicamente.
Ogni sfera è proprio il modo vibratorio più alto per cui le onde possano muoversi dal centro all'esterno ricreando in continuazione le strutture, la massa, e la materia.
Nessun modello unificato era mai riuscito a spiegare completamente l'elettromagnetismo, la gravità e le altre forze presenti in natura, ma riesce a spiegare con soluzioni eleganti anche le rilevanze della fisica quantistica, la teoria delle stringhe e le connessioni che ora stanno emergendo in maniera evidente da questa modifica del sistema solare.
In scienza ciò che è misurabile è un fatto, e ormai esperimenti riusciti e ripetuti e conferme naturali dimostrano l'esistenza di una tecnologia precisa di funzionamento del sistema ad onde nell'universo che può dare una notevole soluzione di tutti i problemi presenti a patto che si accolga oggettivamente la rilevanza di queste evidenze senza aver paura di abbandonare vecchie teorie o per il semplice fatto di andare contro corrente.
La vera tecnologia è nella natura e non nella fabbricazione artificiali di modelli che la imitano.
Alcune rilevazioni in natura mostrano come l'uso smodato di ferro nelle costruzioni tecnologiche dell'uomo, e nell'edificazione che non tiene conto della densità di carica porta numerosi problemi al sistema.
Il flusso magnetico è usato dagli animali come fonte, come guida per la navigazioni, è seguita dalle piante nella direzione ed inclinazione della loro crescita ecc., se tale flusso viene disturbato si otterranno spiaggiamento di balene, estinzioni di uccelli, alberi malati a causa della presenza artificiale di sostanze di ferro e un pianificazione sostenibile non può permettersi di autodistruggere l'ambiente.
Il rumore di scarto creato dalle griglie elettriche, la messa a terra di trasformatori sono un veleno totale per i flussi magnetici naturali che aiutano tutti i sistemi ad auto- sostenersi.
Anche i flussi d'acqua seguono delicatamente le curve elettromagnetiche del pianeta, in questo bisognerebbe progettare accuratamente i cavi dell'alta tensione, e togliere i cavi ad alto amperaggio che vanno a  terra.
L'amperaggio che sfocia nel terreno come scarico dalle forniture familiari è talmente alta ed inquinante da urgere un immediato intervento.
Progettare senza tenere conto di come fa la Terra a funzionare è una costruzione non sostenibile che prima o poi sfocerà in un meccanismo distruttivo.
Per parafrasare famosi filosofi si può dire “la natura è viva e se non ve ne accorgete morirete con lei”.
Le onde solari attualmente vanno di pari passo con l'aumento di compressione proprio perchè il vento di compressione sta accelerando la carica.
I concetti di salto quantico, accelerazione gravitazionale sono legati a questo semplice movimento, e richiedono innestabilità frattale di campo.
La sezione aurea risolve il problema di come portare un numero elevatissimo di onde coerenti diverse in un unico punto e comprimerle.
L'energia che ha un moto rotatorio accumula inerzia e viene chiamata massa, e tempo mentre quando smette di ruotare è energia libera o meglio pura, così il bilanciamento fra materia e energia è la stessa che ce tra un cerchio e una linea.
Ogni volta che la natura crea la vita, o la gravità, usa lo stesso schema frattale basato sulla sezione aurea per accelerare le onde e permettere la massa e la vita.
Se comprendiamo come l'etere ricrea continuamente ogni struttura nella forma del toroide comprendiamo come le piramidi degli antichi funzionassero proprio come accordatori della griglia terrestre per le energie in entrata dai poli e in distribuzione dal centro. Le teorie di Ighina sull'atomo magnetico sono equiparate nella versione moderna dell'atomo eterico.  
Il lavoro di Kozyrev e altri ci ha mostrato che tutta la materia imbriglia onde di torsione per sostenere la propria esistenza.
La geometria è un fattore importante nel regno quantico, dato che rappresenta la forma naturale che la vibrazione crea nella materia fluida. Queste vibrazioni eteriche che avvengono naturalmente spingeranno gli atomi, quando rilasciati da un becco molto sottile, ad unirsi in microcluster geometricamente perfetti, che agiscono a loro volta come un grande atomo.
La chiave è che queste forme geometriche vengono create dalla vibrazione. Affinché questa vibrazione possa avvenire, un atomo deve costantemente assorbire e allo stesso tempo emanare energia eterica. Al persistere di questa vibrazione, l’atomo butterà fuori onde di torsione nell’etere circostante. Ciò significa che ogni atomo è un generatore di torsione, e a seconda della “polarizzazione generale della sua rotazione”, cioè se nelle sue nuvole elettroniche c’è una maggiore quantità di rotazione destrorsa o sinistrorsa, l’oggetto genererà onde di torsione destrorse o sinistrorse. Ovviamente una “massa” più grande di atomi che si raggruppano in oggetti fisici comuni seguirebbe le stesse regole.
Se immaginiamo la materia come una spugna che beve etere, se la spugna è una sfera perfetta, allora la spugna butterà fuori una quantità d’acqua uguale in tutte le direzioni ad una velocità di flusso costante. Tuttavia, se la spugna fosse a forma di cono, allora ogni volta che la spugna si contrae, dal vertice del cono uscirà una quantità maggiore d’acqua rispetto alle altre aree. Questo è facilmente visualizzabile con l’analogia dell’acqua che passa attraverso un imbuto. Nel caso di questa analogia, il vertice del cono rilascerà onde di torsione destrorse.
Ovviamente, in questa categoria c’è ognuno dei Solidi Platonici, ma altre forme possono imbrigliare onde di torsione senza necessariamente essere Solidi Platonici. Il dott. Victor Grebennikov ha scoperto questi fenomeni nell’ “effetto di cavità strutturale” o CSE, durante i sui studi sugli insetti.  Per questo materiale è bene approfondire il lavoro di Dan A. Davison sul potere della forma.
La valvola di Ighina sfrutta questo principio per accordare le onde provenienti dalla griglia in fase e renderle armoniche e non distruttive.

Così come una moderna piramide la valvola antisismica è un accordatore di flusso eterico della Terra che è in grado di scaricare l'energia della griglia terrestre studiata Becker/Hagens  in maniera armonica.
Infatti nel fluire nella valvola l'energia eterica viene completamente correlata in fase in sezione aurea, raggiunge le sue giuste distanze e non è mai distruttiva.

Con questo tipo di tecnologia saremo in grado di prevenire questi scenari:



sabato 1 ottobre 2016

Fluttuazione quantistica del vuoto e rapporti geometrici.

Vediamo brevemente come sono collegati i concetti di dinosfera, spirale in sezione aurea, solidi platonici e il collasso di campo perfetto legato al tetraedro. La compressione di carica che crea l'effetto gravitativo costruisce un tunnel dove le linee di forza sono spirali tridimensionali,
la rotazione costruisce automaticamente il fenomeno della dinosfera, del tetraedro e dei solidi platonici. Nella formazione di questo effetto  i Solidi Platonici stanno in una “semplice relazione armonica” l’uno con l’altro.
Quindi divengono la proporzione standard di qualsiasi cosa nell'universo.



Come vediamo dall'immagine del triple julia set, le spirali creano la dinamica nel campo per la costruzione fissa del tetraedro e la bolla di campo fissa denominata dinosfera da Ginzburg.
Questo fenomeno sembra differenziare il campo in dinamiche e strutture diverse, ma è continuamente sostenuta dalla rotazione o spin del campo.
La pulsazione dinamica chiaramente consente due fenomeni nel macro, uno è l'accumulo di inerzia e quindi la stabilità apparente di quella porzione di campo, e l'illusione della differenziazione.
Questo ci mostra come  gravità e massa, due proprietà fondamentali della materia, risultino dalle fluttuazioni armoniche quantistiche del vuoto. La relazione con il vuoto va quindi sempre tenuta in considerazione  anche se le fluttuazioni sono estremamente energetiche, non sono quasi mai osservabili direttamente, ma la loro onnipresenza può essere confermata dai loro molteplici effetti.
Nonostante il vuoto sia responsabile per tutte le caratteristiche della materia e dell’energia, la sua influenza è più chiaramente dimostrata da due effetti: il cosiddetto spostamento di Lamb e l’effetto Casimir. Lo spostamento di Lamb è un attributo dell’idrogeno, dove la nuvola di elettroni mostra un livello energetico orbitale leggermente superiore di quanto si preveda dai calcoli, questo livello è stato misurato nel 1947 da Robert Retherford e Willis Lamb (da cui il nome dell’effetto). La ragione per cui l’elettrone abbia un livello orbitale leggermente superiore, è dovuta alla sua costante interazione col vuoto quantistico, che fornisce energia ad esso. Il vuoto quantistico ha un componente non nullo (il suo valore energetico atteso), perché anche in un vuoto completo senza materia e radiazione e vicini allo zero assoluto, ci saranno ancora eccitazioni del campo elettromagnetico. Questo significa che ci saranno lunghezze d’onda di ogni dimensione che riempono ogni punto dello spazio, che Einstein definì campo di punto zero.

Nell’effetto Casimir, due piastre di carica neutra vengono posizionate a grande vicinanza nel vuoto (una camera senza molecole atmosferiche). Dato che alcune lunghezze d’onda del vuoto quantistico non troveranno posto tra le piastre, si annulleranno. Questo causa una minor energia nel mezzo delle piastre, come una regione di bassa pressione e una maggior energia attorno che spingerà assieme le piastre stesse. Questo è un effetto molto importante, perché dimostra la presenza delle oscillazioni elettromagnetiche del vuoto e anche la possibile estrazione di energia da esso, perché si produce una forza nel vuoto quantistico, annullando alcune fluttuazioni (modi elettromagnetici) in una specifica regione di spazio. Notate che questo è un tipo di effetto gravitazionale (le piastre gravitano assieme) ed è suggerito come meccanismo per il controllo gravitazionale. In una più recente ricerca questo fenomeno è stato esteso all’effetto Casimir dinamico, in cui delle microonde vengono emesse direttamente dal vuoto.
Questo effetto sperimentale ha anche rivelato che se permettete alle piastre di unirsi completamente, la forza che le unisce è così potente che si distruggeranno. 
 Nella teoria dell’energia di punto zero,  si pensa che la forza di Casimir  si crea quando la distanza tra le piastre diviene cosi breve da non permettere la presenza all’interno di “particelle virtuali” o energia eterica.

Quindi non avviene “aspirazione”, infatti è l’assenza di energia tra le piastre, eterica o altra. Quindi si crea una forma di “vuoto eterico” tra le piastre, dove non può fluire etere all’interno. A questo punto il “flusso di particelle virtuali” o pressione eterica spinge le piastre assieme dall’esterno! Nel modello del Dr.Puthoff, questa pressione si crede causata dalle stesse “particelle virtuali”, in quanto emergeranno continuamente dall’energia di punto zero per esercitare una forza costante sulle piastre, spingendole assieme.Questo fenomeno è la conferma che l'etere o campo di punto zero forma continuamente la materia e la gravità tramite il passaggio fluido e il bilanciamento tra la parte  che si comprime e l'inerzia che accumula ruotando. Il bilanciamento di pressione "interno/esterno" consente le cose di rimanere in "forma" ed essere attraversate continuamente dal flusso di campo............