lunedì 29 febbraio 2016

Coltivare il campo

Coltivare il proprio campo è fondamentale, la parola spirituale può essere vista come la coltivazione dello spin, infatti spirito significa muoversi a spirale. Quando creiamo un inviluppo coerente di campo nel nostro corpo allora si raggiunge ciò che viene chiamata beatitudine, ed è un effetto di campo a disposizione di tutti. Quando il campo viene ripiegato perfettamente e distribuito spazialmente in maniera armonica ecco che si ha la sensazione di estasi. Imparare e sostenere il proprio campo elettrico significa imparare la vita.  Servire gli altri è un modo per diventare elettricamente vitali e colmi di carica, ma sopratutto estesi, perché un campo che impara a diventare condivisibile è costruttivo ed auto-organizzante. Quando si trova una soluzione spirituale si sente un formicolio, una carica elettrica di passione fino alla gioia completa, soddisfare le esigenze del campo  significa essere spirituali. I grandi momenti di intuizione sono elettrici, perché il campo capacitivo è la vita. La consapevolezza è un effetto di campo, la capacità di comprimere le informazioni in una densità più elevata, la compassione è un frattale che rende simile la figura di campo che è dentro di ognuno con qualsiasi forma che all'esterno. Il campo richiede una certe igiene, per cui si può iniziare dall'abitazione, dalla dieta, dal rispetto per la natura, dagli archetipi di coscienza, fino alla pulizia di pensiero e silenzio.Il principio di onda di campo è il principio della connessione e dell'innestamento, per cui le onde cattive sono quelle onde che non riescono a trovare una distanza adeguata per unirsi alle altre. La sofferenza è semplicemente un onda di campo non correlata, che richiede un principio che l'aiuti a mettersi in fase. Questo principio risiede nell'attenzione. L'attenzione è quella abilità di armonizzare le onde. Ciò che riceve attenzione è in grado di andare in fase. Il principio di campo di ognuno dipende dalla capacità di comprimere correttamente le informazioni, quindi ognuno è responsabile del proprio campo e del proprio stato generale.

domenica 28 febbraio 2016

Emissioni solari tornate dopo un periodo di calma.

Dopo alcuni giorni di calma sono tornate le emissioni solari in corrispondenza di alcune congiunzioni planetaria tra Venere e Mercurio, forse serve davvero una prova più concreta di ciò per capire il sistema completamente interdipendente e connesso del sistema solare?

giovedì 25 febbraio 2016

Sviluppare ed unificare la coscienza collettiva

Dallo studio dei campi morfogenetici risulta che la loro capacità di influire sulla naturale indeterminatezza dei sistemi dipende da ciò che è successo prima. La natura tende ad essere abitudinaria. La forma che gli organismi appena nati tenderanno ad avere con maggiore probabilità è quella che nella popolazione o generazione precedente si è presentata più spesso. La ripetizione rinforza il campo morfico; viceversa, la non ripetizione ne determina la scomparsa. Ora a prescindere dalle discussioni sulla risonanza di un campo morfico e la risonanza fisica, se misuriamo il collettivo come un'effetto d'onda esso ha influenza sulla ripetizione di un'onda per risonanza. Il contesto familiare e locale del posto dove si nasce quindi agisce come campana risonante sul campo di un nuovo individuo. Questa onda che si definisce portante accumulerà una pressione vibratoria sulla dinamica di azione del nuovo individuo. Ognuno quindi dovrà riemergere dal flusso dati che si trova a toccare per risonanza del nucleo di provenienza. Se consideriamo che la Terra si muove in rotazione su se stesso e intorno al Sole, potremmo calcolare la torsione dello spazio in un determinato istante come la registrazione di dati sequenziali. Le onde create da questa torsione sono state registrate e risultano in grado di propagarsi agli angoli più remoti dell’universo senza perdere forza e per questo hanno vita eterna. Le onde di torsione viaggiando nel vuoto fisico non incontrano frizione, quindi mantengono la loro energia. Nell’attraversare l’universo interferiscono con altre onde di torsione. Nel tempo creano un tappeto della storia di tutto quello che è avvenuto nell’universo dal movimento della più piccola particella subatomica alla rivoluzione dei pianeti e all’espansione delle galassie. Quindi i campi di torsione sono campi di informazione che codificano tutto quello che ha lasciato tracce nella forma di onde di torsione in questo universo. I famosi registri Akashici sono campi di torsione olografici di individui che si incorporano in ologrammi più grandi di gruppi di persone come nazioni. Gli ologrammi delle nazioni formano l’ologramma dell’umanità sulla Terra e sembrano quella che Carl Jung chiamava mente collettiva dell’uomo. Questa griglia di onde d'interferenza rappresenta l'hard drive da dove è possibile scaricare l'informazione. In qualità di orizzonte degli eventi la vita di ogni individuo rappresenta una nuova sequenza nel campo olografico dell'onde per processare diversamente l'informazione e sviluppare un nuovo modello. Ognuno quindi ha tecnicamente la possibilità di scaricare dati dal campo, solo che la cosa più semplice da fare è seguire l'onda comune ed adeguarsi ad uno schema ripetitivo ancora una volta. Questa modalità rafforza il campo collettivo nella modalità di approccio alla vita, è una sequenza di dati facilmente scaricabile. Ogni volta che qualcuno sviluppa un nuovo schema avrà offerto una nuova possibilità a tutto il collettivo. Ecco perché lavorare su se stessi è di fondamentale importanza e rappresenta la soluzione a dei problemi esteriori. Ogni forma di coscienza collettiva non può essere davvero usata finché ogni membro prima non sviluppa una distinta individualità, il che significa che finché l'onda di campo non è accuratamente sviluppata nei singoli punti non può essere auto-sostenibile. La coscienza collettiva come onda ha bisogno di unificazione per potersi sviluppare come un laser in coniugazione di fase, per questo ogni individuo che prende la responsabilità della sua vita su di sè inizia ad aiutare il collettivo.

mercoledì 24 febbraio 2016

La coerenza influenza il campo collettivo.

Gli studi di alcuni biologi molecolari, convengono sempre più che il  DNA anche nella sua struttura biofisica si comporta come un superconduttore, in pratica non disperde energia ed è in grado di processare l'informazione. Ovviamente in qualità di informazione ha un'influenza dipendente dalla sua coerenza, in quanto il fenomeno oscillatorio coerente è auto-sostenibile. La differenza tra la luce che si disperde e la luce in fase che genera un laser è nota  a tutti come effetto. Quando la mente tramite l'utilizzo di tecniche o tramite lo stato rilassato giunge ad una coerenza bilanciata tra emisferi, si assiste a delle capacità che non sono osservabili in uno stato di normale incoerenza, ossia quando il cervello presenta fenomeni di desincronizzazione come nel normale stato di veglia. Tramite la realizzazione di un alto livello di coerenza oltre ad avere notevoli effetti sulla fisiologia, si riscontra un effetto di campo rilevabile nei termini di coscienza collettiva di una popolazione.
Quando si realizza un alto livello di coerenza cerebrale, si attiva il fenomeno della risonanza come propagazione dell'effetto di campo nell'ambiente circostante. Le onde altamente coerenti “influiscono” e rendono coerenti le onde cerebrali di altre persone, determinando un funzionamento più coerente di alcuni processi mentali. La realizzazione di questo livello di coerenza cerebrale determina la riduzione degli effetti dei campi magnetici in cui noi siamo immersi e la propagazione della coerenza cerebrale; quest’ultima tende ad armonizzare e rendere coerenti le onde cerebrali della coscienza collettiva determinando degli effetti positivi sui quei parametri che indicano la qualità della vita all’interno di una collettività.
Alcuni studi dimostrano che la capacità di tenere un immagine mentale per lungo tempo è in grado di diffondere una coerenza altamente stabile anche nella stanza dove avviene la visualizzazione. La geometria proiettiva d'onda ci consente di capire come tale fenomeno sia radiante ed auto-costruttivo, grazie all'interferenza altamente costruttiva. A volte l'abitudine a passare le giornate guardando immagini fuori da noi, come per la televisione e il computer, indebolisce la capacità di focalizzazione mentale e quindi di trovare coerenza. Imparare invece ad aggiungere alla visualizzazione, emozioni e sensazioni amplifica a dismisura la capacità di cambiare il campo di una stanza e quindi influenza le onde cerebrali generali. La torsione dello spazio rende ogni ente un piccolo orizzonte degli eventi, quindi l'informazione è attratta all'interno di ogni persona per essere compressa, quando si rende l'informazione coerente una persona diventa l'equivalente di un piccolo Sole. Immaginate cosa avviene quando tutti tendiamo alla coerenza di campo........

martedì 23 febbraio 2016

Altre domande e risposte

Le domande vanno ben oltre le tematiche richieste quindi se riuscirò le raggrupperò in temi e cercherò di rispondere.


E' sbagliato dire che lo spazio curva?

La torsione dello spazio è attualmente il parametro migliore per definire ciò che accade quando la pressione eterica si convoglia in un punto. La correzione da fare all'opera di Einstein è che lo spazio non solo curva ma si torce generando rotazione. Questo meccanismo è la dinamica che da vita allo spin di tutte le cose.

Come fa l'universo a ricavare informazioni da se stesso?

La torsione crea un confine, in questo confine l'informazione può essere suddivisa e compressa sempre più dettagliatamente, questo processo consente di creare un trasferimento dati dalla semplice interazione dell'universo con se stesso. Tale torsione o divisione consente all'universo di suddividersi in densità e densità di energia del vuoto a varie scale. Il frattale rende infinito tale suddivisione e la capacità di ricavare informazioni. Ogni torsione rappresenta il fenomeno conosciuto come orizzonte degli eventi.

Che significa che il collasso del vuoto ha una geometria?

Il vuoto si comprime, e tale compressione deve avere per forza di cosa una geometria. Tale geometria deve essere quella che occupa meno spazio possibile a causa della compressione, quindi la spirale prodotta dalla compressione è contenuta perfettamente in un tetraedro. Ecco perché si dice che il tetraedro ha la geometria del collasso.

lunedì 22 febbraio 2016

Risposte ad alcune domande

Le domande per il libro stanno andando, alcune forse sono più tecniche e difficilmente entreranno ma ho deciso di rispondere sul sito.

Può definire se esiste la gravità spirituale e cosa significa?

Consideriamo la linea di campo che crea la gravità fisica, essa è dovuta alla compressione dell'etere in una dinamica implosiva che assume la funzione della sezione aurea fino alla singolarità. La progressione di questa dinamica nel suo vorticare scrive e registra informazione in vari modi nel campo. Quando la luce inizia a ricercare la linea condivisibile per comprimere le informazioni registrate nel campo inizia ad avere un meccanismo implosivo di compressione e di addensamento verso il fulcro sferico o attrattore di carica, questo rappresenta il passaggio verso il campo unificato, la pressione che questa dinamica crea sulla luce è la gravità metafisica.

La vibrazione come si manifesta nella realtà?

Le vibrazioni create dal fenomeno di attrazione di carica interferiscono coniugandosi in fase, la vibrazione derivante crea il fotone che vibrando angolarmente produce la materia. Le onde ruotano fino a diventare dei perfetti vortici che cumulano inerzia. Le rotazioni incrementali quantificate nell'angolazione di fase assumono aspetti e toni che compongono la materia. La quantità di inerzia di spin immagazzinata in una rotazione definisce lo spin, che spesso viene misurato in chimica come elettroni. Queste rotazioni per diventare costruttive assumono un angolazione distale basandosi su figure geometriche come il cubo, il tetraedro. Questo meccanismo scalare da vita alla tavola periodica.

Che cosa  s'intende per compressione di carica?

La carica viene compressa, addensata in una dinamica frattale autosimilare, questa compressione è l'accelerazione della luce. L'inerzia accumulata quindi può essere liberata e l'universo è in grado di riciclarsi. La compressione quindi e l'accelerazione sono la stessa cosa.

In che modo posso sviluppare la coerenza di campo?

La coerenza di campo e l'attenzione sono importanti, prima cosa ci vuole un discreto esercizio fisico, una dieta corretta, e poi la ricerca interiore. La funzione di processare la vita è processare la carica e addensarla. Per trovare coerenza quindi è importante smistare le informazioni interne. Bilanciare il pensiero, e correlare le emozioni con l'attenzione è un buon inizio.


domenica 21 febbraio 2016

Denuncia di Renato Palmieri

l giorno 11 febbraio 2016, annuncio della presunta scoperta delle onde gravitazionali, la fisica unigravitazionale si dichiara parte civile, a nome dell’umanità



ONDE UNIGRAVITAZIONALI
parte civile

Il giorno 11 febbraio 2016, annuncio della presunta scoperta dell
e onde gravitazionali, la fisica unigravitazionale si dichiara parte civile, a nome dell’umanità, nel processo intentato alla “scienza” accademica per i capi di ignoranza o, in subordine, malafede.
  1. A) Le onde gravitazionali sono state scoperte nel 1969 da Renato Palmieri e si distinguono in tre gamme: elettro-, meso- e mega-magnetiche.
  2. B) Si chiamano perciò uni-gravitazionali.
  3. C) Per esistere hanno necessario bisogno di un supporto ondulatorio: si chiamaetere, o materia oscura.
  4. D) Non nascono da isolati eventi catastrofici , ma sono intrinseche alla natura dell’intero universo, del quale formano le strutture materiali (fotoniche).
  5. E) Buchi neri, stelle di neutroni non esistono da nessuna parte.


giovedì 18 febbraio 2016

Conferme sulla struttura frattale del DNA.


Ultimamente ci sono state riscontri anche da ambienti accademici della ricerca sul DNA come struttura frattale.
Combinando tecniche di fisica dei polimeri, bioinformatica e mappatura su scala genomica dei contatti del DNA, Mario Nicodemi, fisico teorico della Federico II, ha fatto luce sulla struttura tridimensionale del genoma umano mettendo nuovamente insieme scienza e bellezza.
I cromosomi sono ripiegati nel nucleo seguendo una struttura frattale, come scatole cinesi. Formano dei domini, cioè si arrotolano localmente, i domini poi si organizzano in sotto-domini e così via, gerarchie di scatole disposte in modo affascinante e funzionale”.
Abbiamo più volte specificato la connessione frattale del DNA sia nella sua funzione di compressione sia nella sua struttura frattale. 
I filamenti del DNA sono delle onde corte con lunghezza d'onda nelle frequenze dell'ultravioletto, che costituisce il motore di spin per il metabolismo cellulare.
In un etere comprimibile, l'esperimento del DNA fantasma mostra come la materia sia una compressione d'onda dell'etere secondo la geometria del vortice e che il DNA non è soltanto una questione di amminoacidi.
Il DNA si comporta come un attrattore frattale grazie alla sua struttura che lo rende auto-similare, che può essere intrecciato correttamente dal meccanismo implosivo di un cuore che canta onde di beatitudine.
Infatti, la simmetria che il campo del cuore raggiunge quando va in sezione aurea permette di accelerare la luce lungo la spirale del DNA pilotando correttamente il proprio campo, o meglio ancora togliendo il tappo alla cascata di onde d'etere che possono accelerare in maniera ricorsiva.
Questa simmetria trasforma il DNA in una ciambella ad anello che implode, proiettando la biologia oltre la velocità della luce e diventando perfettamente sostenibile.
Il DNA può essere visto come una struttura eterica presente ovunque, e che cerca il perfetto innestamento, in pratica è una tecnologia universale di raccolta dati e il modo in cui si forma la gravità e si curva lo spazio.
La curvatura di ogni spazio è infatti dovuta al movimento delle spirali vorticose che ogni sistema compone ,al fine di creare la gravità e attrarre la carica, o meglio far precipitare la carica.
In ambienti densamente magnetici il DNA è in grado di attrarre inerzia aumentando la gravità eterica e la forza vitale.
Questo meccanismo è un processo di selezione di informazioni, infatti il DNA è quella tecnologia che permette di trovare il giusto innestamento nel puro principio trovando l'interferenza costruttiva di cui serve, nel contempo è un selettore e accordatore di onde di torsione che fanno vorticare l'etere.
Mandare in  interferenza distruttiva il coefficiente magnetico del DNA, è un indicazione dell'insostenibilità ed un avviso a cambiare strada.
Infatti la spirale di campo in sezione aurea è il meccanismo dei sette colori, dei sette suoni e delle sette densità eteriche d'inclinazione.
Trovare interferenze costruttive permette di percorrere a ritroso la spirale e risalire la ciambella tornando alla fonte.

Il concetto di doppia elica è ormai giunto alla fine, lasciando il posto al DNA circolare capace di intrecciarsi.

lunedì 15 febbraio 2016

Dal vuoto superfluido all'infinito intelligente.

Ad oggi la provocazione pensata di dare al campo unificato il nome di etere, sta avendo sempre più avvallamenti, abbiamo precisato più volte come la compressione ricorsiva e frattale dell'etere crei la gravità. Oggi a quanto pare la scienza ha fatto la scoperte delle onde gravitaizonali e si sono scatenate le teorie più disparate. Tuttavia l'etere viene chiamata “vuoto quantistico”, “materia oscura”, “flusso oscuro”, “gravità a loop”, “tassellature”, “triangolazione dinamica causale”, “universo come computer quantistico”, “vuoto superfluido” e così via, però non etere, è troppo fantasioso... c'è da ridere ragazzi.
Gli scienziati preferiscono chiamarlo vuoto superfluido, fa più figo ed è una parola che attira di più.
La caratteristica fondamentale di questo vuoto è l'accelerazione e si è elaborata una teoria nuova chiamata Vetri di Spin che, nella sua forma matematica, cela un meccanismo di auto-organizzazione dell’Universo basato sul modello neurale di John Hopfield.
Questo meccanismo attribuisce al vuoto la sua natura intelligente a causa della sua capacità di auto-organizzarsi....... così, ogni “azione” e “reazione” del vuoto è il frutto complesso di tutto ciò che è accaduto ad esso in passato, e costituisce una “ottimizzazione”, in termini di ordine ed energia, delle precedenti “reazioni”. Paragonare un modello neurale al vuoto quantistico sembra un assurdo, e lo è se non si comprende che il processo di auto-organizzazione della luce è lo stesso per il sole, la mente, e la natura e che tale processo richiede della compressione unigravitazionale di carica nelle misure della sezione aurea, che essendo ricorsivo è infinito e per sua natura intelligente quindi infinito intelligente..........

domenica 14 febbraio 2016

Rettifiche sulla Risonanza di Schuman

In molti libri, tra cui il mio compreso sull'autismo si parla di un aumento delle onde ELF, tra cui viene menzionata anche la Risonanza di Schuman.
Un segnale elettromagnetico viaggia intorno al globo alla velocità della luce di 299.800 Km/s, un suo giro introno alla terra dura circa 0,1335 secondi ciò che corrisponde a circa 7,49Hz, tuttavia la risonanza di Schuman è misurata a7,8545 Hz un armonica in sezione aurea. Alla luce della teoria dell'espansione globale, con la modifica geometrica della griglia e il corrispettivo aumento di volume del Pianeta registrato da diversi studi, anche la Risonanza di Schuman dovrebbe aumentare.
Come qualsiasi altro suono prodotto in natura, la frequenza di base è sempre accompagnata da altre frequenze, armoniche della fondamentale, che in questo caso sono presenti a circa 14, 21, 26, e 33 Hz. Durante le tempeste solari le oscillazioni sono diverse, infatti alcune arrivano e passano i 16hz. Alla luce della teoria gravitazionale con compressione di carica c'è da precisare, che il processo di cambiamento del sistema solare porta ad un aumento dell'inclusività armonica. Quindi non è dettagliato dire che la Risonanza di Schuman sia in aumento, ma piuttosto che le sue armoniche si fanno più fitte e variate. Un aumento dell'informazione accessibile fornisce una banda più eterogenea in un'ottava di suoni, quindi più che la frequenza sta aumentando l'inclusività armonica, ovvero la capacità di percepire e processare più onde in un punto, quindi un aumento della densità. Le influenze sulla matrice mentale rimangono tuttavia interdipendenti da questo spostamento in un area più densa, codificate in maniera frattale con l'attività solare. I lavori precedenti a questo vanno rivisti in questa chiave e non al semplice spostamento della Risonanza di Schuman.
La chiave con base 8 è un armonica che rimane comunque funzione della sezione aurea, e consente di sintonizzare l'arco di campo correttamente..
Studiando il cuore si può comprendere come il principio frattale dell'inclusività armonica sia fondamentale per un cuore sano.
Il cuore invita armonicamente la compressione al suo interno frattalmente che vuol dire risucchiare il mondo all'interno ed è il principio di compassione e condivisione.
Come ogni studio si avvale delle sue evoluzioni, il DNA quindi cambia in funzione dell'attività solare e dei raggi cosmici.
Un aumento dell'attività dei raggi cosmici è stato registrato al circolo polare artico nell'ultimo anno.
Questo grande spostamento ad energia carica ha effetti sul DNA, che vanno però compressi in sezione aurea, quindi bisogna imparare a processare l'effetto di campo che produce tale spostamento, ma di questo si parlerà in altri articoli.

giovedì 11 febbraio 2016

Erim

Erim, inventato da Ighina, con base in legno. Per chiunque fosse interessato contattarmi tramite mail.


venerdì 5 febbraio 2016

Domande per libro.

Il prossimo libro ospiterà un dialogo sul momento presente, ci saranno domande da parte delle persone chiunque vuole porre una domanda, partecipare, chiedere una curiosità sia sull'ambito della fisica applicata al campo personale che sul momento presente può inviare le domande sul post o tramite mail...