lunedì 30 marzo 2015

Intensa compressione toroidale.

L'andamento della Risonanza di Schumann, correlata all'attività solare degli ultimi periodi evidenzia una fase di compressione energetica toroidale dei plessi della griglia magnetica molto stressante.
L'energia cumulata e non compressa si è tradotta in intense attività sismiche e vulcaniche, i punti griglia sono sotto forte pressione.
Molte persone hanno sentito la compressione di campo sotto-forma di irritazione nervosa, pesantezza emotiva, dolori alla schiena e momenti di disequilibrio.
La compressione dello spin dovuta all'aumento del campo e della regolazione dei punti griglia, richiede un adeguamento del campo elettrico delle persone a diversa densità.
Questa fase di stress si ripercuote in maniera evidente sulle componenti di campo presenti in natura distribuendolo con interferenze distruttive.
Questa trasformazione del sistema solare continua ed è ad un punto molto intenso del suo percorso.
Il campo del cuore tira la sua elettricità direttamente dalla compressione implosiva che crea la gravità, per cui in questi giorni stressante potrebbe essere utile rilassarsi, camminare all'aria aperta e rilasciare gli stati emotivi più difficili.
Vampate di calore sono possibili in alcuni soggetti particolarmente sensibili.



Gli studiosi Goncharov, Morozov e Makarov  si sono resi conto che è proprio all'interno dei campi magneticicreati da questa griglia dodecaedrica che si verificano spirali di elettricità terrestre, i valori più alti di salinità degli oceani e, dove le linee della griglia magnetica si intersecano, diversi fenomeni davvero difficili da spiegare anche per la scienza. Un esempio tipico dei fenomeni che accadono nei punti di intersezione dellagriglia magnetica terrestre è il mal funzionamento di tutti gli apparecchi elettronici; il famoso "triangolo delle Bermuda" si trova nell'incrocio di cinque linee dellagriglia magnetica. Perfino gli animali percepiscono lagriglia magnetica e se ne servono spesso per orientarsi, in particolar modo alcune specie marine e gli uccelli migratori.
Continuando le loro ricerche Goncharov, Morozov e Makarov  scoprirono che più di 4000 antichi siti sacri ( piramidi, obelischi, templi, pagode, monoliti, mehnir...) sono situati esattamente su questa griglia magnetica. Questo è stupefacente perché ci dà il modo di supporre che i nostri avi conoscessero bene la griglia magneticaed usassero la sua energia attraverso dei "canalizzatori", che erano poi le costruzioni delle quali oggi ammiriamo le rovine.

La griglia magnetica Becker-Hagens, è una sorta di evoluzione della griglia dodecaedrica  di Goncharov, Morozov e Makarov  che lascia intuire chiaramente come la griglia magnetica possa essere l'artefice non soltanto della forma dei continenti ma anche delle catene montuose, delle creste oceaniche etc.
E' curioso notare che gli scienziati, nonostante diverse ipotesi e teorizzazioni, non hanno ancora chiaro quale sia il meccanismo che crea il campo magnetico del nostro pianeta; l'unica cosa certa è che si sviluppa nella parte più profonda della terra.

Griglia magnetica

Per gentile concessione Becker-hagens