venerdì 30 settembre 2016

Influenze solari

Rispondo alla domanda sulle prove di influenza solare diretta sull'uomo in occasione delle tempeste geomagnetiche.
Come prima cosa bisogna menzionare il lavoro degli scienziati Trofimov e Kaznacheev che hanno sviluppato delle sperimentazioni che hanno portato alle seguenti conclusioni :
Il campo elettromagnetico del nostro pianeta è in realtà il “velo” che filtra il tempo e lo spazio per dare luogo alla nostra realtà Newtoniana quotidiana e ci permette di avere l’esperienza umana del tempo lineare.
In assenza di un campo elettromagnetico, abbiamo accesso ad un campo energetico di “località istantanea” che sta alla base della nostra realtà.
Che l’effetto limitante del campo elettromagnetico di un individuo è influenzato dall’ammontare dell’attività elettromagnetica solare che si è verificata quando la persona era nell’utero
Che una volta che una persona ha accesso a questi stati, la sua coscienza ne rimante migliorata.
L’implicazione è che il minestrone globale  elettromagnetico prodotto da telefoni cellulari, radio, televisioni e apparecchi elettrici in realtà impedisce la nostra innata capacità di comunicare.

Il Dr. Dieter Broers ha condotto le sue ricerche fino nel 1992 alle università di Berlino come biofisico nei campi delle frequenze e delle terapie regolatrici.
Lo scienziato ha scoperto come le eruzioni solari possono influenzare il sistema nervoso centrale, tutte le attività del cervello, insieme al comportamento umano e tutte le risposte psico-fisiologiche (mentale-emotivo-fisico).
Esistono delle relazioni accertate tra l’intensità e le variazioni del campo magnetico terrestre e gli stati di umore e di coscienza dell’uomo. Alcuni studi hanno stabilito chiaramente dei legami tra certe irregolarità magnetiche ed il numero di entrate in cliniche psichiatriche, di incidenti stradali o di suicidi.
Degli scienziati della NASA tra cui il professore Franz Halberg, sono riusciti a stabilire il legame diretto tra la comparsa di infarti e le modifiche magnetiche sulla terra, generate dal sole. Si può partire dall’idea che gran parte delle nostre ”malattie di civilizzazione” provengono dalle irregolarità del campo magnetico.

Se lo guardiamo da un punto di vista del campo unificato la questione è molto più semplice ed intuitiva visto che la densità e la vibrazione di campo sono direttamente collegate alla totalità di movimento di campo, qualsiasi porzione di spazio è influenzabile dalla vibrazione e dallo spostamento  d'onda causata dal Sole. Il campo essendo continuo e ripiegato semplicemente consente lo scorrere di energia all'interno dei suoi nexi frattali come una specie di super-onda innestata dal grande al piccolo. In questa misura ogni porzione di campo a qualsiasi frequenza subisce lo spostamento causato dalla risonanza. Così chi è perfettamente frattale usufruisce della porzione d'onda chi non lo è resiste con inerzia, producendo calore o elettricità....