martedì 13 gennaio 2015

Il Sole pulsa e il sistema si evolve.

Il dottor David Guenther nelle sue ricerche spiega come la superficie del Sole si alzi e si abbassi.
Le vibrazioni del Sole assumono milioni di vibrazioni diverse.







Questa pulsazione è sufficiente a creare increspature nell'etere fluido, le onde creano complessi schemi d'interferenza nell'eliosfera rimbalzando contro il confine della stessa.
Queste interferenze creano campi di forza geometrici che mantengono i pianeti nella loro posizione.
Ogni emissione solare aumenta la quantità di moto e le onde hanno bisogno di una maggiore compressione.
Per comprimere correttamente le onde bisogna che le stesse abbiamo una misura della sezione aurea, altrimenti il loro impatto è distruttivo.
In un periodo come questo dove il sistema solare si sposta ad una compressione più alta, vuol dire che ci stiamo muovendo verso un miglior addensamento delle informazioni dello spazio puntiforme.
Per questo il grosso del cambiamento consiste per la gente di imparare a comprimere il proprio campo in una maniera più densa tramite l'aumento delle informazioni.
Lo studio eseguito negli anni 80, effettuato dal professore di Studi Politici neozelandese James R. Flynn , ha rilevato che nel corso degli ultimi 60 anni, i punteggi del quoziente intellettivo dell'umanità è aumentato da quando sono disponibili i dati dei test del quoziente d’intelligenza!

I paesi presi in esame per le prove sono stati: Australia, Austria, Belgio, Brasile, Gran Bretagna, Canada, Cina, Danimarca, Germania dell’Est, Francia, Israele, Giappone, Paesi Bassi, Nuova Zelanda, Irlanda del Nord, Norvegia, Svezia, Svizzera, Stati Uniti d’America, e la Germania Ovest.

Sebbene l’effetto Flynn  sia stato studiato attentamente, ancora oggi una spiegazione precisa del perché l’intelligenza generale sia aumentata, non si trova.

Ora abbiamo la risposta, l'addensamento del sistema solare è un avanzamento evolutivo perché le onde di torsione possono addensarsi in un frattale di sezione aurea in un punto che comunemente chiamiamo fotone.


L'aumento di densità del fotone corrisponde alle pieghe che l'onda che lo compone riesce a fare, quindi significa poter addensare in modo più marcato e sostenibile l'informazione che significa intelligenza.